INZAGHI IN CONFERENZA: “MI ASSUMO TUTTE LE RESPONSABILITA’. COSI’ NON SI VA AVANTI”

INZAGHI IN CONFERENZA: “MI ASSUMO TUTTE LE RESPONSABILITA’. COSI’ NON SI VA AVANTI”

Filippo Inzaghi, allenatore Milan
Filippo Inzaghi (fonte foto: www.raisport.rai.it)
Al termine di Milan-Atalanta Filippo Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa.Capitolo difficoltà: “Non siamo questa squadra, venivamo da una buona gara martedì. Serve un esame di coscienza e ripartire tutti insieme. Mi assumo tutte le responsabilità, ora trasformiamo i fischi in applausi”.Prestazione: “Avevamo due mezzali di qualità, ma abbiamo preso gol per un pallone perso da noi, come contro il Sassuolo”.Sul momento: “Tutto è in discussioni, dobbiamo capire cosa non va. Pazzini e Menez potevano giocare insieme, ma il Pazzo aveva la febbre e quindi ho preferito il solito modulo. Dispiace non aver visto in campo la squadra che vedo in allenamento”.Modulo: “Non c’entra il sistema di gioco, dobbiamo svegliarci e tornare quelli di prima di Natale”.Sulla propria posizione: “Sono deluso, non mi piace cercare colpevoli, sono il maggior responsabile”.Sui tifosi: “Bisogna dare di più, rimboccarci le maniche e non dare più ai tifosi partite così”.Sulla squadra: “Devo capire cosa succede per tornare quelli che hanno battuto il Napoli e insidiato la Roma. Così non si va avanti”.Sulla fiducia da parte della società: “Sento sempre la fiducia e la squadra mi segue. Ora dobbiamo arrivare terzi: sarebbe il nostro scudetto e dobbiamo provarci fino alla fine”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy