INZAGHI A SKY: “L’IMPEGNO NON BASTA PIU’ DOBBIAMO SVEGLIARCI E TORNARE QUELLI PRIMA DELLA SOSTA”

INZAGHI A SKY: “L’IMPEGNO NON BASTA PIU’ DOBBIAMO SVEGLIARCI E TORNARE QUELLI PRIMA DELLA SOSTA”

Filippo Inzaghi, allenatore Milan
Filippo Inzaghi (fonte foto: www.giornalettismo.com)
Il suo Milan ha perso, per la seconda volta consecutiva in casa in questo 2015. Ecco come Pippo Inzaghi ha commentato, a Sky, la prestazione del suo Milan: “Dobbiamo solo rimboccarci le maniche e lavorare, in questi momenti possiamo solo fare tutti un esame di coscienza. Impegno e voglia ci sono, ma non bastano più. Dobbiamo svegliarci e iniziare a lavorare già da domani mattina, è l’unica medicina che conosco”.Gli errori: “Abbiamo cercato di creare, ma non campiamo scuse, guardiamoci tutti dentro, dobbiamo fare tutti molto di più viste le nostre qualità. Non siamo sereni, non ci viene più il gioco di prima, andiamo avanti e cerchiamo di tornare quelli di prima”.L’attaccante: “Questa è una soluzione che abbiamo, Pazzini ha avuto la febbre 3 giorni, non potevo metterlo dall’inizio, nella ripresa abbiamo creato di più”.La posizione di Inzaghi: “Sono il primo a prendermi le colpe, è giusto che sia sotto osservazione. Questi giocatori hanno fatto bene contro Napoli e Roma, non possono essere diventati così tutto di un colpo, adesso dobbiamo tornare a lavorare”.L’intensità della squadra: “Martedì abbiamo fatto bene, la Coppa Italia per noi è importante, dobbiamo continuare a lavorare e tornare quelli prima di Natale, Il Sassuolo ci ha tolto certezze, starà a me ridarle. Il gioco? Alleno il Milan, devo uscire dalle difficoltà attraverso il gioco. Serve anche la voglia, sono due cose di pari passo gioco e voglia, dobbiamo ritrovare queste due caratteristiche insieme durante la partita. La voglia la vedo durante la partita, adesso è difficile dare colpe specifiche. Dovevamo essere più corti e compatti, non so se siamo stati lunghi per la troppa voglia di fare risultato. Dare le ripartenze all’Atalanta sapevamo poteva essere un problema, dispiace molto. Cercheremo di valutare la partita e di lavorare. Cerci? Martedì aveva giocato 80 minuti, avevamo bisogno di Pazzini ho scelto di togliere lui. Alessio comunque deve continuare a lavorare, oggi ha fatto bene”.Mercato: “Adesso mi preme rianimare questa squadra al più presto, tornare quelli di prima della sosta, di mercato parlerò con la società”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy