INZAGHI A MC: “CON LA JUVE GARA DIFFICILE, MA C’E’ ENTUSIASMO NELLO SPOGLIATOIO. SOCIETA’ E PRESIDENTE CI SONO VICINI”

INZAGHI A MC: “CON LA JUVE GARA DIFFICILE, MA C’E’ ENTUSIASMO NELLO SPOGLIATOIO. SOCIETA’ E PRESIDENTE CI SONO VICINI”

www.ilpallonaro.com
www.ilpallonaro.com
Prima di intervenire in conferenza stampa, Filippo Inzaghi ha parlato ai microfoni di Milan Channel. Queste le sue dichiarazioni, riportate da acmilan.com.“Bisogna essere realisti. Contro la Juventus sarà una gara molto difficile, ma bella. Chi l’avrebbe mai detto che dopo due giornate saremmo stati a punteggio pieno affrontando in queste condizioni la Juventus? Il rammarico è di non affrontare la Juve al massimo delle nostre forze. Con qualche mese in più di rodaggio certe situazioni sarebbero state migliori, ma i ragazzi hanno lavorato bene in allenamento in questa settimana. I tifosi ci possono dare la carica, per fare qualcosa di straordinario. Domani ci vorrà qualche accorgimento contro una squadra così forte e solida. Dovremo fare la nostra partita, studiando le contromisure giuste. Abbiamo preparato la partita al meglio con il mio staff. Ce la giochiamo. E’ una partita che ogni giocatore vorrebbe giocare e di conseguenza lascerò anche un po’ le briglie sciolte ai miei giocatori. Il nostro entusiasmo potrebbe aiutarci molto. Ho grande stima di Antonio Conte e ne posso parlare solo bene. Ha fatto e sta facendo un lavoro con valori basilari per il calcio di oggi. Domani troveremo mister Allegri e speriamo che vinca il migliore. Stiamo crescendo, c’è lo spirito giusto e speriamo di fare una grande gara. La squadra mi sta mettendo in difficoltà per come si allenano, in senso positivo. Per fortuna abbiamo Abbiati e poi decideremo i centrali che schiereremo domani. Sappiamo da dove siamo partiti e non sappiamo dove arriveremo. Dobbiamo migliorare e i ragazzi hanno fatto due grandi gare. Dobbiamo migliorare nei gol presi, ma ci vorrà del lavoro quotidiano. Vediamo a quanto di buono di fare. Abbiamo perso Saponara purtroppo. Non vedevo l’ora di schierarlo. Ha avuto quest’incidente e tra una ventina giorni recupereremo anche lui. I meriti sono dei miei giocatori. Contro la Lazio gli ho detto solo che dimostrassero di meritare questa maglia ai tifosi. Mi fanno piacere le parole dei miei giocatori, parole molto belle. Li ringrazio per il loro entusiasmo nei confronti e dello staff. La gente sta tornando a voler bene alla squadra ed è merito dei giocatori. Io ho riportato i concetti e i valori del Milan. Quelli del Presidente, quelli che erano miei da calciatore. La Società mi sta aiutando moltissimo. Tutte le componenti mi sono molto vicine e mi fanno ben sperare. Mi fanno lavorare tranquillo e vedere i giocatori che si abbracciano tra di loro ad ogni gol. Ci sarà bisogno di tutti ed è una nota molto positiva per me e per la squadra. Il Presidente verrà portando la sua carica di entusiasmo. Speriamo di regalargli una bella partita, rendendo difficile la vita alla Juventus”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy