IL SOLE 24 ORE- ECCO LE POSSIBILI SOLUZIONI DEL NUOVO MILAN TARGATO MR BEE-FININVEST

IL SOLE 24 ORE- ECCO LE POSSIBILI SOLUZIONI DEL NUOVO MILAN TARGATO MR BEE-FININVEST

Barbara e Silvio Berlusconi (fonte foto: www.sport.sky.it)
Barbara e Silvio Berlusconi (fonte foto: www.sport.sky.it)
Il Sole 24 Ore propone un’analisi dei possibili scenari futuri dell’assetto societario del club successivo alla cessione da parte di Silvio Berlusconi del 51% del Milan per 500 milioni. Una certa influenza sul pensiero dell’artefice dei successi rossoneri degli ultimi 29 anni la avrebbe avuta la figlia Barbara si legge su ilsole24ore.com-, che si opporrebbe a un passo indietro totale della sua famiglia dai destini del Milan. Cosi’ con gli avvocati di Chiomenti, che seguono la famiglia Berlusconi e la Fininvest, si starebbe cercando di individuare una forma di riassetto che consenta l’ingresso di Mr Bee, pur mantenendo la famiglia Berlusconi una quota importante del capitale. Mr Bee nel frattempo, con i suoi advisor di Gianni Origoni Grippo, Orrick e Pwc, avrebbe gia’ disegnato l’operazione. Orrick, in uno studio di fattibilita’, avrebbe indicato che per reperire capitali la quotazione resta una strada percorribile: tre le piazze possibili, cioe’ Shanghai, Hong Kong e Milano.Al contrario i consulenti di Pwc, secondo le indiscrezioni, avrebbero presentato un’ipotesi di quotazione del club rossonero, in caso di dual listing, concentrata soprattutto su Piazza Affari. Il Milan sarebbe infatti un’azienda poco vendibile agli investitori istituzionali, mentre l’Opvs sarebbe soprattutto dedicata al retail, nello specifico ai tifosi-azionisti. Uno dei grossi nodi resta comunque il passivo di bilancio, visto che il Milan ha chiuso l’ultimo esercizio con una perdita superiore ai 90 milioni di euro.Dal punto di vista finanziario l’offerta di Mr Bee mette sul piatto in una prima fase 500 milioni cash e successivamente la quotazione tramite un’Opvs, in parte per rimborsare le banche e in parte per avere le risorse per la campagna acquisti. Nella prima fase le risorse sarebbero finanziate da un gruppo di investitori tra cui China Citic Bank e Adb Securities di Abu Dhabi.Ma sarebbero presenti altri investitori nel consorzio, mentre Mr Bee parteciperebbe con una quota minima data la sua presenza nella cordata come puro broker ed intermediario. La solidita’ finanziaria dell’offerta sarebbe ora all’esame dei due advisor di Fininvest, cioe’ Lazard e Bnp Paribas. In ogni caso l’ultima decisione spettera’ a Silvio Berlusconi e ai figli e sembra che ci vorra’ ancora tempo per definire in modo preciso i pesi azionari del riassetto del club.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy