IL RITORNO DI DE JONG: E’ LA VOCE DI MIHAJLOVIC IN CAMPO

IL RITORNO DI DE JONG: E’ LA VOCE DI MIHAJLOVIC IN CAMPO

Commenta per primo!

De Jong in azione, fonte foto acmilan.com
De Jong in azione, fonte foto acmilan.com
34 sulle spalle e fascia da capitano al braccio. Nigel de Jong è il nuovo padrone di San Siro. Il centrocampista del Milan ieri è stato, come spesso è capitato negli ultimi anni, uno dei migliori in campo. Tantissimi palloni recuperati, la giusta concentrazione in una gara ‘piccola’ per uno abituato, da sempre, ai big match. Professionista serio, che ha conquistato il pubblico rossonero sin dal suo arrivo e il nuovo tecnico Sinisa Mihajlovic quando l’olandese non aveva più praticamente un contratto con il Milan.Il giocatore era in scadenza, ma il serbo sin dal suo arrivo è stato chiaro: ripartire da Nigel de Jong. Dalla sua cattiveria (sportiva) e dalla sua determinazione. Uno specchio di Mihajlovic, una sua proiezione in campo. Per questo gli ha affidato le chiavi del centrocampo: sarà lui il guardiano della zona nevralgica del campo, il cuore pulsante di questa squadra. Se il Milan di Ancelotti andava al ritmo del cuore di Gattuso, quello di Sinisa è legato al battito del mastino olandese. Con due mezzali dinamiche ai lati (Bertolacci e Bonaventura), de Jong si occupa solo della distruzione del gioco, cosa che gli riesce meglio.Il Milan cerca un leader? Questa è stata la domanda posta a Mihajlovic nella conferenza pre-partita di Milan-Perugia. L’olandese ha risposto sul campo con i fatti. Nel corso del riscaldamento ha richiamato il duo Bacca e Luiz Adriano che sembrava un attimo distratto, a fine partita ha richiamato i compagni per andare a salutare il pubblico accorso, prendendo sotto braccio Mattia De Sciglio, uno dei migliori in campo e quello che, forse più di tutti, aveva bisogno degli applausi. Poi è rimasto solo lui. A testa alta. Col braccio proteso a salutare il pubblico. San Siro ha un nuovo padrone: Nigel de Jong.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy