IL RITORNO DEL SAMURAI: HONDA POSSIBILE TITOLARE

IL RITORNO DEL SAMURAI: HONDA POSSIBILE TITOLARE

Commenta per primo!

Keisuke Honda (fonte foto: www.101greatgoals.com)
Keisuke Honda (fonte foto: www.101greatgoals.com)
Ecco il remake de “L’ultimo Samurai”: il “Ritorno del Samurai”. Keisuke Honda si appresta a partite dall’inizio nella sfida di lunedì sera contro la Fiorentina. E’ l’occasione giusta per rilanciarsi: il Milan ha bisogno di punti, affronta un avversario ostico come la compagine di Montella, e deve salvare un “amico”, quel Filippo Inzaghi che lo ha sempre difeso da tutto e tutti, schierandolo titolare più e più volte nel girone d’andata, quando il Milan girava e Honda volava.Già, perché Honda aveva iniziato la stagione alla grande. Trascinatore dei rossoneri, sulla fascia destra faceva il brutto e il cattivo tempo: gol, assist, sacrificio e movimenti utili ad aprire spazi. Con il 10 sulle spalle si era preso il Milan, dopo un brutto impatto sotto la gestione Seedorf. A Verona, contro l’Hellas, l’apice: doppietta e vittoria in trasferta. E lì, la squadra di Inzaghi si è fermata. Neanche più una vittoria fuori dalle mura di casa. Lo stesso giapponese, a dir la verità, non ha più segnato un gol. Ci è andato vicino contro il Chievo, ma la palla si è scagliata contro la trasferta. La Coppa d’Asia con il Giappone ha trasformato, in negativo, Keisuke, tornato sfinito dalle fatiche orientali.Ora serve il vero Honda, quello che dava fastidio alle difese avversarie e aveva conquistato il gruppo e i tifosi. Contro la Fiorentina si appresta a ricoprire il ruolo di trequartista, come faceva al CSKA Mosca, quando giocava alle spalle di Wagner Love. Al centro di tutto, perché in ogni film che si rispetti, il protagonista, dopo un periodo duro, riesce sempre a rialzarsi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy