IL DOPPIO EX VILLA: “TIFO CAGLIARI, SPERO VINCA. ZEMAN STA LASCIANDO LA PROPRIA IMPRONTA”

IL DOPPIO EX VILLA: “TIFO CAGLIARI, SPERO VINCA. ZEMAN STA LASCIANDO LA PROPRIA IMPRONTA”

Zeman, ex allenatore di Roma e Lazio, ora al Cagliari
Photo credit should read MARCELLO PATERNOSTRO/AFP/Getty Images
Matteo Villa, uno dei giocatori storici più illustri della storia del Cagliari, è un ex della sfida di domani. Oltre a 10 anni in Sardegna, infatti, ha iniziato la carriera nel Milan. Questi le sue dichiarazioni a tuttomercatoweb.com: “Il Cagliari è una squadra giovane, tutta nuova, serve del tempo per assimilare gli schemi di Zeman. Credo che la strada sia quella giusta, da qui in avanti tutto sarà più facile. Mi son piaciuti tutti, anche se nelle prime c’è stata qualche difficoltà: Sau ed il vecchio gruppo non stanno comunque deludendo”. Ekdal è il capocannoniere a sorpresa con 4 reti, pur con una tripletta. “E’ un ottimo giocatore, ha le potenzialità per diventare grande”. A bruciapelo: Zeman porterà la squadra alla salvezza? “Deve portarla… Spero proprio di sì, il Cagliari è una realtà da A, una buona squadra e può centrare la salvezza. In fase difensiva nelle ultime hanno fatto bene, stanno assimilando gli schemi del mister”. Domani Cagliari-Milan. “Il mio cuore è più cagliaritano che milanista oramai, spero che il Cagliari faccia punti. Ne ha bisogno e spero che vinca”.Al sito di Gianluca Di Marzio si parla invece di Milan, con particolari riflessioni su Inzaghi.Cagliari ha puntato su Zeman e su una rosa giovane. “Il lavoro di Zeman è particolare, ci vorrà ancora del tempo per assimilare a pieno i suoi schemi. Penso che la scelta della società di puntare molto sui giovani sia vincente. A mio avviso tutte le squadre medio-piccole dovrebbero farlo”.Si aspettava una vittoria così rotonda come quella di Empoli? “Il Cagliari ha fatto una grande partita e  di certo non mi aspettavo un risultato simile. Le squadre di Zeman sono un po’ così, hanno degli exploit improvvisi, proprio come è accaduto sabato. Spero che sia l’inizio di una lunga serie positiva”.E il Milan di Inzaghi? “Sta andando molto bene: una buona squadre, in salute. Inzaghi sta facendo un ottimo lavoro, sta costruendo un bel gruppo e devo dire che al momento sta andando oltre le più rosee aspettative. Non me lo aspettavo subito così in alto”.Appese le scarpette al chiodo, si è dedicato a un altro tipo di calzature… “Si tratta di un’azienda di famiglia che si occupa della vendita di calzature. Un’attività che era stata ben avviata da mio padre e da mio fratello e ho pensato di portare avanti. Ma non ho smesso del tutto con il calcio, attualmente alleno una squadra di ragazzi (la Juniores Nazionale del MapelloBonate). Del periodo da calciatore non mi manca la notorietà, essere riconosciuto per un autografo o una foto ricordo. Mi manca invece lo spogliatoio, i compagni di squadra, il campo”.Mercoledì che match si aspetta?  “Sarà sicuramente una bella partita. Ad essere sincero il mio cuore è più cagliaritano che milanista. Dieci anni passati a Cagliari non si possono scordare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy