IL COMITATO ‘NO STADIO’ SI RIVOLTA: “IL PROGETTO DEL MILAN DEQUALIFICA LA ZONA DEL PORTELLO”

IL COMITATO ‘NO STADIO’ SI RIVOLTA: “IL PROGETTO DEL MILAN DEQUALIFICA LA ZONA DEL PORTELLO”

Il progetto del nuovo stadio rossonero (fonte foto: acmilan.com)
Il progetto del nuovo stadio rossonero (fonte foto: acmilan.com)
Il comitato ‘no stadio’ non ci sta e continua la propria lotta contro la costruzione della nuova struttura rossonera. Come riporta in mattinata il quotidiano Tuttosport, ieri si sono dati appuntamento in una sala dell’oratorio della parrocchia di Sant’Idelfonso circa 350 persone, che hanno ascoltato le ragioni del comitato ‘No Stadio al Portello’. Tutti hanno manifestato le proprie paure per la realizzazione del nuovo progetto rossonero.Rolando Mastro Damiato, un esponente del comitato, inoltre, avrebbe dichiarato: “Per noi è difficile pensare di dover spiegare perché non vogliamo uno stadio nell’area della vecchia Fiera. È inconcepibile che un’Amministrazione Comunale, che dovrebbe avere a cuore l’interesse dei cittadini, e un Ente Fiera, che propone un bando per la riqualificazione dell’area, prendano in considerazione un progetto che va verso la dequalificazione”Alda Damiani, altra esponente, ha aggiunto poi: “Degli altri progetti in gara nemmeno noi sappiamo molto. Sembra che vogliano preparare l’opinione pubblica. Tutto, ma non lo stadio. E non ci vengano a dire che in Inghilterra hanno gli stadi in mezzo alla città, quelli li hanno costruiti un secolo fa e la città è cresciuta intorno. Qui si vuole fare uno stadio studiato su modelli di città piccole, quali Bilbao o Basilea, a soli 1800 metri da San Siro. È una follia”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy