GAZZETTA – PRESIDENTE, OCCORRE SPENDERE. INZAGHI, SERVE UN GIOCO. CALCIATORI, ABBIATE CORAGGIO

GAZZETTA – PRESIDENTE, OCCORRE SPENDERE. INZAGHI, SERVE UN GIOCO. CALCIATORI, ABBIATE CORAGGIO

La prima rete di Marco Parolo (zimbio.com)
La prima rete di Marco Parolo (zimbio.com)
Il diktat è sempre quello, anche per la Gazzetta dello Sport: una squadra senza gioco e personalità, sconfitta tatticamente da una squadra con identità ben salda. Il Milan perde a Roma dopo la classica illusione di essere rinati ad opera di Menez. Poi, il buio. Berlusconi giusto due giorni fa aveva ripetuto: “Non cambierei questa rosa con nessun’altra”. Bene, ora quindi la colpa è dell’allenatore? Il cambio di rotta è inevitabile.Ma non è tutta colpa dell’allenatore. Berlusconi si è accorto che il problema è in campo e occorre intervenire. Ma non ci sono i soldi della Champions, e senza soldi in Champions non si ritorna. Il Presidente ha ancora possibilità politico-economiche di fare acquisti all’altezza? – si chiede la rosea.E poi, clamorosamente, i giocatori hanno paura: Montolivo, El Shaarawy e Alex sono l’emblema di fantasmi insicuri e psicologicamente deboli, nonostante una buona esperienza e una buona tecnica. Il vantaggio, che avrebbe dovuto dare ai rossoneri sicurezza e grinta per portarsi in avanti, ha invece condotto la squadra al solito difensivismo. Se poi Armero e Alex sono spesso fuori posizione, la frittata è fatta. La ciliegina sulla torta arriva con Mexes: settimo espulso rossonero in stagione. L’unica classifica dove i rossoneri guardano tutti dall’alto in basso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy