GAZZETTA – POLI: “ITALIANI E ROSSONERI, C’E’ UN BEL PROGETTO”

GAZZETTA – POLI: “ITALIANI E ROSSONERI, C’E’ UN BEL PROGETTO”

Commenta per primo!

Andrea Poli, centrocampista del Milan
Andrea Poli (Fonte foto: www.goal.com)
Il centrocampista del Milan, Andrea Poli, ha rilasciato una lunga intervista a “la Gazzetta dello Sport”. Il umero 16 ha toccato tanti argomenti, tra i quali questo disastroso 2015, iniziato proprio con un suo gol contro il Sassuolo: “Non è semplice da spiegare. Gli infortuni hanno inciso, ma in generale è stato un insieme di fattori che ci ha impedito di avere continuità. Il calcio è anche ciclico, ci sono tempi da rispettare nella fase di ricostruzione. Però siamo consapevoli di aver perso una grande occasione per accorciare i tempi della risalita del Milan. Non siamo contenti: c’è poco da dire e molto da fare”.Sul fare qualcosa di più: “Assolutamente sì. Se la stagione è andata così, tutti potevamo fare di più. Io per primo. Ma adesso siamo concentrati per cercare di ricostruire qualcosa di importante”.Sull’essere leader: “Faccio parte di un gruppo, ma cerco di assumermi le mie responsabilità. E credo che nel nostro spogliatoio ci sia un bel nucleo di italiani da cui ripartire. Tutti insieme possiamo essere leader. Questo è il momento in cui dobbiamo assumerci le responsabilità”.Sulla fase finale della stagione: “In questo finale di stagione, abbiamo l’obbligo di fare bene. La fase finale di questa stagione è in realtà l’inizio della prossima: dobbiamo ripartire di slancio”.Un Milan tricolore: “Quando il Milan comandava in Europa, c’era uno zoccolo duro di giocatori italiani. Adesso a Milanello c’è un bel gruppo di ragazzi che hanno già una discreta esperienza e sono attaccati alla maglia rossonera. Il progetto è bello”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy