GAZZETTA – NIANG & CO: MILAN, CHE TESORETTO

GAZZETTA – NIANG & CO: MILAN, CHE TESORETTO

M'Baye Niang
M’Baye Niang ( fonte foto: provenquality.com)
Il Milan guarda al mercato con interesse, ma sa di avere una rosa extra-large impossibile da mantenere. In attesa di sfoltire e comprare, Mihajlovic testerà ancora una volta le pedine a sua disposizione, consapevole di avere un bel tesoretto fra le mani: Cerci, Suso, Niang, Nocerino. Gli outsider possono diventare decisivi.Niang se n’era andato da esterno d’attacco fumoso e inconcludente, è tornato da prima punta concreta e dai movimenti interessanti. Il Milan crede tantissimo in lui, ma è anche vero che gli spazi sono molto ristretti e con Ibrahimovic…Cerci invece è stato provato da seconda punta, ruolo in cui si è affermato al Torino. Male la prima uscita, bene la seconda. Non ha ancora convinto, ma la società lo vorrebbe tenere anche per la sua duttilità. E’ in prestito dall’Atletico ancora per un anno. Resterà, a meno che sia lui a chiedere di andarsene.Suso, piazzato dietro le punte sta convincendo molto Mihajlovic: visione di gioco, rapidità, qualità. Lo spagnolo si giocherà il posto con Honda e Bonaventura, che falliti gli assalti ai centrocampisti, potrebbe anche tornare in mediana. La sensazione della Gazzetta dello Sport è che Suso potrebbe restare. In presenza di buone offerte, però, potrebbe prendere il largo in prestito.Nocerino. Infine c’è lui, l’outsider per eccellenza. Non dovesse arrivare Witsel come sembra o un altro in mediana, potrebbe restare. Ce la sta mettendo tutta per convincere Mihajlovic. Forza, corsa, determinazione: per ora è piaciuto. E se dovesse arrivare Ibra…Insomma, quattro giocatori in bilico, quattro possibili tesoretti da rivalutare e lanciare nella mischia. Mihajlovic avrà un bel da fare. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy