GAZZETTA – MILAN VS MOGLI DEI CALCIATORI, LA STORIA SI RIPETE

GAZZETTA – MILAN VS MOGLI DEI CALCIATORI, LA STORIA SI RIPETE

Commenta per primo!

Giampaolo Pazzini esulta dopo il gol siglato al Sassuolo (Fonte: it.eurosport.yahoo.com)
Giampaolo Pazzini esulta dopo il gol siglato al Sassuolo (Fonte: it.eurosport.yahoo.com)
Alessio Cerci è partito dalla panchina ieri, entrando solo nei minuti finali. Un po’ poco per quello che è stato, insieme a Destro, l’acquisto del mercato di gennaio e, a detta di Inzaghi, un suo pupillo. Quella manciata di minuti in cui Cerci è sceso in campo non sono andati giù alla moglie del giocatore, come riportato da “la Gazzetta dello Sport”. Federica Riccardi, infatti, ha spiegato a “quelli che il calcio”: “Alessio sta bene, non ha senso metterlo alla fine”. Federica è la stessa che quando Cerci lasciò il campionato italiano per la Liga spagnola, twittò: “Saluti Serie A, noi ce ne andiamo nel calcio che conta”. Al Milan, un caso simile ci fu con la moglie di Pazzini, che all’ennesima panchina del del numero 11 scrisse: “Provo dispiacere nel pensare che in Italia la famosa meritocrazia non sempre esiste”. Milan vs mogli: la sfida è aperta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy