GAZZETTA – MILAN, DESTRO E LA SOLITUDINE: URGONO DEI CAMBIAMENTI

GAZZETTA – MILAN, DESTRO E LA SOLITUDINE: URGONO DEI CAMBIAMENTI

Commenta per primo!

Destro - fonte: gol.com
Destro – fonte: gol.com
L’edizione odierna de “la Gazzetta dello Sport” fa il punto della situazione circa la situazione di Mattia Destro. Appena arrivato, l’attaccante rossonero ha toccato in 3 partite 51 palloni: 17 contro il Parma, 23 contro l’Empoli, 11 con il Cesena. In media, il numero 9 rossonero tocca un pallone ogni 4 minuti. Un problema per quello che dovrebbe essere il terminale offensivo del Milan. Inzaghi deve porre rimedio, ma non è aiutato dai continui infortuni che non lo aiutano a dare una continuità tattica alla squadra. Inoltre ad Inzaghi piacerebbe giocare con gli esterni alti con il piede invertito, premiando le loro incursioni, più che una costruzione di gioco tesa a portare il pallone in area. Se ci si aggiunge che la manovra del Milan è lenta e impacciata, senza dimenticare l’anarchia tattica di Menez, per Mattia Destro il lavoro risulta difficile. Tocca a Pippo trovare le soluzioni necessarie per fare rendere al meglio il suo 9, conquistato, dopo un lungo corteggiamento, questo inverno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy