GAZZETTA – MILAN: BERLUSCONI COLPITO DALL’OFFERTA CINESE. MR.BEE TREMA

GAZZETTA – MILAN: BERLUSCONI COLPITO DALL’OFFERTA CINESE. MR.BEE TREMA

Commenta per primo!

Richard Lee e Berlusconi (fonte foto: forzaitalianfootball.com)
Richard Lee e Berlusconi (fonte foto: forzaitalianfootball.com)
L’edizione odierna de “la Gazzetta dello Sport” fa il punto della situazione sulla cessione del Milan. La rosea riporta le dichiarazioni di ieri di Fu Yixiang, vice presidente della camera di commercio italo-cinese, che svela che c’è un gruppo di industriali cinesi pronti ad investire in dosi massicce nel Milan. Ma, secondo il quotidiano milanese, dietro a tutto questo ci sarebbe Mr. Zong, inventore della Future Cola, umo molto influente in Cina, che sarebbe stato scelto dal governo cinese per un’operazione che andrebbe al di là del semplice acquisto di una società calcistica. La Cina vuole sviluppare il suo calcio, tanto che è stata appena costruita una Coverciano d’Oriente, grazie alla collaborazione con il Pavia, primo club italiano acquistato da Pechino. Berlusconi è stato colpito dal progetto della Cina, tanto che quello che era considerato il favorito per l’acquisizione finale, vale a dire Mr. Bee Taechaubol, inizia a tremare.Nei giorni scorsi si era parlato della fretta di chiudere l’affare da parte del broker thailandese, mentre i cinesi vorrebbero attendere per raccogliere fondi e presentare un’offerta migliore. Berlusconi non ha alcuna fretta, in quanto vorrebbe aspettare l’esito delle elezioni regionali e, in orbita Milan, attendere il verdetto di Fondazione Fiera circa l’assegnazione dei padiglioni 1 e 2 della vecchia Fiera, dove il Milan vorrebbe costruire lo stadio. Più tempo passa e più la cordata cinese passa in vantaggio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy