GAZZETTA – L’AVVERTIMENTO DI INZAGHI E QUELLA FRECCIATINA AD EL SHAARAWY

GAZZETTA – L’AVVERTIMENTO DI INZAGHI E QUELLA FRECCIATINA AD EL SHAARAWY

L'allenatore del Milan, Filippo Inzaghi, e l'attaccante del Milan, Stephan El Shaarawy
www.goal.com
Non usa mezzi termini Pippo Inzaghi quando scende in campo e, nella conferenza stampa di ieri, ci ha tenuto a precisare: “Tutti sanno che siamo in tanti e a me piace essere molto chiaro, con alcuni avevo parlato. Se a gennaio ci sarà chi vorrà andarsene, sarà libero di farlo. Non ho timore che qualcuno possa incrinare la tranquillità della squadra. Chi dovesse farlo, se ne andrà. Non accettiamo lamentele“.Parole chiare che non lasciano a dubbi. Quello che è successo lo scorso anno, quando in panchina c’erano prima Allegri e poi Seedorf, non dovrà ripetersi con lui.Come riportato dall’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, il tecnico rossonero si conferma un cultore del gruppo. Guai a chi glielo tocca. Peggio ancora se succede all’interno della squadra. Quello di Pippo potrebbe essere un chiaro messaggio per qualcuno che potrebbe aver iniziato a sbuffare a Milanello, anche se lui giura che non è mai successo.Lo spunto di tale messaggio nasce, comunque, dalle parole dell’altra sera di Stephan El Shaarawy (Leggile QUI). Una frecciatina nei suoi confronti, una sorta di avvertimento a non alzare troppo il tiro. Anche se poi Inzaghi rassicura: “Sono felice che è arrabbiato, sarebbbe stato strano il contrario. Deve rimanere sereno, lo stimo“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy