GAZZETTA- INZAGHI L’AVVOCATO: “GIU’ LE MANI DAL MIO MILAN”

GAZZETTA- INZAGHI L’AVVOCATO: “GIU’ LE MANI DAL MIO MILAN”

fonte foto: twitter.com
fonte foto: twitter.com
Apparso visibilmente teso in conferenza stampa ieri, Pippo Inzaghi ripetuto più di una volta lo stesso concetto: “Giù le mani dai giocatori, basta con le critiche”. La Gazzetta dello Sport in edicola oggi paragona così il tecnico ad un avvocato che, nell’arringa, vuole a tutti i costi provare che di colpevoli proprio non ce ne sono. E infatti il tecnico si scalda non appena vengono nominati i singoli: “Non dobbiamo, dopo ogni partita, gettare a mare tutto ciò che abbiamo fatto. Io mi arrabbio su questo: se volete, prendetevela con l’allenatore, che è il responsabile, ma lasciate stare i ragazzi. A dicembre magari giudicheremo e troveremo i colpevoli, ma ora è un giochino che non va bene. È una cosa brutta da vedere. Questa è gente che ha il Milan nel cuore, hanno tutti voglia di battersi. A luglio non lo potevo sapere, ma adesso lo so. Troppo facile prendersela con un giocatore”. L’obiettivo è che le prestazioni in campo non rovinino il lungo lavoro mentale sul quale ha lavorato Inzaghi ad inizio stagione: il gruppo è il punto forte della squadra, e in assenza di serenità, il fragile castello di carte rischia di crollare. Se non altro da parte della società il tecnico rossonero ha pieno appoggio: nonostante qualche frecciatina di Berlusconi, infatti, il confronto tra i due lontano dagli occhi dei media è costante.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy