GAZZETTA – INTER-MILAN, PROVE D’EXPO: DAL PADIGLIONE ARGENTINO ALLO SCHEF LOPEZ

GAZZETTA – INTER-MILAN, PROVE D’EXPO: DAL PADIGLIONE ARGENTINO ALLO SCHEF LOPEZ

Fonte foto: www.calciomercato.napoli.it
Fonte foto: www.calciomercato.napoli.it
Domani sera, nella splendida cornice di San Siro, andrà in scena uno dei derby peggiori di sempre. Milano sembra essere pronto ad ospitarlo, senza accantonare l’Expo. Il 1° maggio, infatti, nonostante i lavori siano in ritardo, ci sarà l’inaugurazione. Il tema sarà il cibo, mentre lo slogan: “Nutrire il pianeta, energia per la vita”. La manifestazione sarà suddivisa in padiglioni. Ecco perché l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport si diverte a simulare i padiglioni di Inter e Milan. Partiamo dai primi quattro.PADIGLIONE ARGENTINA – Il piatto forte sarà l’asado, carne alla brace. Gli addetti, invece, Palacio e Icardi. Non saranno gli argentini di una volta, ma anche quelli attuali non se la cavano male. Icardi è vice-capocannoniere grazie alle 16 reti. Mentre Palacio coniuga il gusto dell’assist con la capacità nel saper segnare.PADIGLIONE OLANDA – Quando si legge Olanda, tornano in mente sempre Van Basten, Rijkaaard e Gullit. Ma stavolta non sarà cosi. Gli addetti al padiglione, infatti, saranno Van Ginkel e De Jong. Il piatto forte? I formaggi. Come si evince dalla rosea, inoltre, il lavoro di De Jong è sempre importantissimo. Ha evitato che la squadra precipitasse ancora di più. Mentre Van Ginkel non è cosi scarso come sembrava.PADIGLIONE BRASILE – Qui, il padiglione, è capitanato tutto dall’Inter. La brasilianità interista è rappresentata da Jonathan, Dodò, Felipe, Juan Jesus e Hernanes. Il piatto forte è la feijoada: la fagiolata con carni, frattaglie e riso. Non saranno più i tempi di Ronaldo, certo, ma i cinque non sfigurano di certo. Poi, però, a confronto, tutti insieme non compenserebbero il Fenomeno.PADIGLIONE SPAGNA – Il piatto forte è il jamon serrano, prosciutto a lunga stagionatura. Con gli spagnoli, il Milan non ha mai avuto fortuna. Ma stavolta, almeno con uno, sembra averci preso. Diego Lopez, come sottolinea la gazzetta, è un signor portiere. Suso, invece, vedrà i suoi compagni ancora una volta dalla panchina.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy