GAZZETTA – HERNANES, SUSO E I PORTIERI: I 10 MOTIVI PER VEDERE IL DERBY

GAZZETTA – HERNANES, SUSO E I PORTIERI: I 10 MOTIVI PER VEDERE IL DERBY

Commenta per primo!

fonte foto: gazzetta.it
fonte foto: gazzetta.it
Domenica sera Inter e Milan si sfideranno in uno dei derby più poveri degli ultimi 10 anni. L’edizione odierna de “la Gazzetta dello Sport” elenca i 10 motivi per cui bisogna vedere la stracittadina lombarda.1. Metropolitana: Sarà l’ultimo derby in cui i tifosi delle due squadra scenderanno alla fermata Lotto e percorreranno via Caprilli a piedi. Dal prossimo Inter-Milan ci sarà la fermata della linea Lilla che lascerà i tifosi allo stadio, proprio come accade in Inghilterra.2. C’è stato di peggio: Per gli statistici non è questo il derby peggiore della storia. Nel ’58, infatti, l’Inter era ottava e il Milan decimo. La partita finì 2-2.3. Hernanes: Primo acquisto di Thohir, voluto da Mazzarri e strapagato a Lotito. Con il Verona ha convinto Mancini. Facile che venga riproposto nel derby.4. Suso: Un raggio di sole nella tormenta: contro la Sampdoria Suso non ha deluso, tutt’altro. Inzaghi deve schierarlo dall’inizio: il ragazzo merita di essere utilizzato con costanza.5. I portieri: Almeno gli estremi difensori sono degni di indossare le maglie delle due squadre. Handanovic e Diego Lopez sono due signori portieri. Sono quelli che giocano fuori il problema…6. La moda: Milano è la città della moda, e gli allenatori Mancini e Inzaghi sono sempre molto attenti al look.7. L’Europa: C’è il forte rischio che tutte e due le squadre di Milano, per la prima volta in 60 anni, stiano fuori dall’Europa. Ma fino a quando l’aritmetica lo permette…8. Derby globale: Inter in mano a Thohir, Milan ad un passo dai cinesi. Il derby si è globalizzato.9. Capitale della Champions: Milano è l’unica squadra in Europa che può vanta due squadre ad aver vinto la Champions League: 7 volte con il Milan e 3 con l’Inter. E l’anno prossimo proprio a Milano si disputerà la finale (senza Milan e Inter).10. La Madonnina: Domina la città dall’alto del Duomo. E la rosea scrive: “O mia bela Madunina che te brilet de lonta, fai in modo che a San Siro non cada la luce come l’altra sera”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy