GAZZETTA – GALLIANI: “ROMAGNOLI? DIPENDE DALLA ROMA. IBRA HA UN CONTRATTO CON IL PSG. SU MARTINEZ E EMERY…”

GAZZETTA – GALLIANI: “ROMAGNOLI? DIPENDE DALLA ROMA. IBRA HA UN CONTRATTO CON IL PSG. SU MARTINEZ E EMERY…”

Adriano Galliani a Solbiate, fonte foto PianetaMilan.it
Adriano Galliani a Solbiate, fonte foto PianetaMilan.it
Oggi compie 71 anni, ma non ha nessuna voglia di fermarsi. Adriano Galliani, amministratore delegato rossonero, sono ormai quasi 30 anni che lavora nel Milan. Sempre con la stessa passione del primo giorno, come precisa la rosea. E proprio oggi la Gazzetta dello Sport riporta una lunghissima intervista all’AD, che parla a 360° di lui e del Milan: “Grazie degli auguri, ma i compleanni si festeggiano fino ad una certa età. E io l’ho superata… ricordo però una festa a sorpresa che mi organizzò Florentino Perez. Era il 2002, noi eravamo a Madrid per il centenario del Real, era stato organizzato un quadrangolare con Bayern e Liverpool. Portò bene, perché a fine stagione vincemmo la champions contro la Juve”.Il compleanno più bello: “Quello del 1994: in barca in Sardegna. Il Milan era campione d’Europa e Silvio Berlusconi era appena diventato premier per la prima volta”.Sul viaggio a Madrid per Ancelotti: “Non era un viaggio senza speranze. Lui era molto tentato dal tornare. La causa principale del ‘no’ è l’operazione a cui si è sottoposto e che lo sta obbligando tuttora a due mesi di stop. Mihajlovic, comunque, era già stato individuato”.Conte vicino al Milan nell’estate scorsa: “(Sorride, ndr) Mi avvalgo della facoltà di non rispondere”.Il ritorno di Ibra: “E’ sotto contratto con il PSG fino al 30 giugno 2016, non c’è altro da dire”.Su Romagnoli: “Dipende dalla Roma: noi abbiamo offerto 25 milioni. Ma se non lo vogliono vendere, non lo vendono. E se non arriva lui, noi restiamo così”.Sul Milan senza regista: “Non è vero: De Jong e Montolivo lo fanno con loro caratteristiche. Poche squadre hanno un regista alla Pirlo”.I rinnovi di Mexès e De Jong: “Possono dare ancora molto. E nel derby cinese contro l’Inter l’hanno dimostrato”.Sul mercato degli anni passati senza soldi: “Nulla di frustante, ogni mercato ha dinamiche diverse. I soldi e gli investimenti sono importanti, hanno correlazione coi risultati, ma non sono tutto”.Su Jackson Martinez: “Ad un passo dall’acquisizione, lui ha scelto l’Atletico. Ma noi siamo felici perché così abbiamo preso Bacca: grande giocatore, allenato da un bravissimo tecnico al Siviglia”.Su Emery: “E’ stato fortemente in lizza un anno fa”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy