GAZZETTA- DINASTY MALDINI: TRE GENERAZIONI DEDICATE AL CALCIO

GAZZETTA- DINASTY MALDINI: TRE GENERAZIONI DEDICATE AL CALCIO

goal.com
goal.com
La saga dei Maldini continua, spiega la Gazzetta dello Sport in edicola oggi, perchè dopo Cesare e Paolo, ora tocca a Christian e Daniel, autori ieri di due reti rispettivamente con Primavera e Giovanissimi. Dal 1954 al 2014, infatti, al Milan c’è sempre stato almeno un Maldini tesserato, e i due ragazzi sperano ora di poter continuare il loro percorso, approdando un giorno in prima squadra.La reazione di nonno Cesare- «Davvero due Maldini hanno segnato? Non ci posso credere, è una notizia meravi­ gliosa. Noi di solito giochiamo per evitare che i gol li facciano gli avversari, invece adesso la buttiamo anche dentro… E’ il segno dei tempi che cambia­ no…». Lui, il patriarca- si legge nelle colonne della rosea- segue i nipoti con discrezione: non dà consigli, non mette becco nelle loro decisioni, si tiene in dispar­te. Uno spettatore interessato, ma non invadente. Come de­v’essere un nonno, anche se si chiama Cesare Maldini e se è stato il primo italiano ad alzare la Coppa dei Campioni, 22 mag­gio 1963, stadio Wembley di Londra, Milan­-Benfica 2-­1.Papà Paolo- Lui invece non si scompone mai, preferisce non caricare ulteriormente l’ambiente e lasciare il tempo ai suoi ragazzi di crescere, senza pressioni. Lui pensa più a fare il padre: segue i figli, fa da tassista, li porta agli allenamenti, osserva con attenzione le partite, ma non si lascia scappare un com­mento. Se Daniel gioca da at­taccante -continua la rosea-e così può dribblare gli inevitabili paragoni con il pa­dre, per Christian la situazione rischia di essere imbarazzante: è un difensore, proprio come Paolo. Chissà che cosa si dirà al primo errore, quante critiche e, inevitabilmente, quante mali­gnità! Pensate che a nessuno venga in mente di definirlo «raccomandato»? Paolo lo pro­tegge dagli spifferi e dalle catti­verie e, come racconta nonno Cesare, si preoccupa prima di tutto dello studio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy