GAZZETTA – DIEGO LOPEZ: RENDIMENTO AL TOP E PROTAGONISTA DEL FUTURO

GAZZETTA – DIEGO LOPEZ: RENDIMENTO AL TOP E PROTAGONISTA DEL FUTURO

Cristian Abbiati e Diego Lopez (fonte: gazzetta.it)
Cristian Abbiati e Diego Lopez (fonte: gazzetta.it)
L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport approfondisce oggi il profilo di Diego Lopez in un confronto pre-derby tra i due portieroni di Inter e Milan (dall’altra parte c’è Samir Handanovic che potrebbe giocare domenica il suo ultimo derby). La rosea sottolinea come il giocatore, lasciato in estate il Real Madrid, a 32 anni sia il  migliore di questo Milan, con un rendimento sempre al top. Diego Lopez è uno che si arrabbia se prende gol anche in partitella e quest’anno ha alzato non poco la voce con la sua squadra, purtroppo, anche in campionato. “Diego Lopez è una persona straordinaria con un solo difetto: non sopporta di prendere gol. L’ho visto arrabbiarsi anche in partitella- ha detto di lui Villiam Vecchi, preparatore dei portieri nel Milan e nel Real di Carlo Ancelotti-. E’ completo: psicologicamente ha dimostrato nella scorsa annata di saper gestire bene la tensione. Ha una buona presa, spinge con tutte e due le gambe, è ottimo nelle uscite e anche con i piedi. E’ uno dei migliori portieri che ho allenato nella mia carriera. La sua principale qualità è la reattività. Pur essendo alto un metro e 96 centimetri è molto rapido negli spostamenti”. Un vero affare quello di Galliani che lo ha prelevato a parametro zero in estate: il Milan ha gettato la prima pietra su cui costruire il proprio futuro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy