GAZZETTA – DESTRO, LA SOLITUDINE DEL NUMERO 9

GAZZETTA – DESTRO, LA SOLITUDINE DEL NUMERO 9

Commenta per primo!

Mattia Destro (fonte foto: calcionews24.com)
Mattia Destro (fonte foto: calcionews24.com)
Paradossale come Filippo Inzaghi, uno dei più grandi bomber della storia rossonera, non riesca a valorizzare il centravanti che decide di schierare. Era toccato prima a Fernando Torres, ceduto a gennaio all’Atletico Madrid, ora è il turno di Mattia Destro. In gol contro l’Empoli, ieri il numero 9 rossonero ha giocato solo 11 palloni in 63′. L’edizione odierna de “la Gazzetta dello Sport” lo ha definito spettatore non pagante, in quanto ha assistito allo spettacolo offerto da Menez e Bonaventura. Nessun tiro verso lo specchio della porta, quattro palloni persi, poca voglia di fare a sportellate contro i difensori del Cesena: Destro non ha sicuramente brillato, ma anche il fatto di giocare con un compagno di reparto anarchico come Menez non lo aiuta affatto. Il Milan, al momento, non è la squadra più adatta per un centravanti classico.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy