GAZZETTA – CONTRA E IL DERBY DEL 2001: “UN’EMOZIONE CHE NON FINISCE MAI”

GAZZETTA – CONTRA E IL DERBY DEL 2001: “UN’EMOZIONE CHE NON FINISCE MAI”

spaziomilan.it
spaziomilan.it
Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Cosim Contra (un solo anno in rossonero: 44 presenze e 4 gol) è una di quelle meteore entrate nei cuori dei tifosi per un unico gol decisivo. Derby del 2001: Contra entra nel secondo tempo per Albertini e firma il sorpasso all’Inter, un’emozione indimenticabile: “Un derby è sempre un derby- dice Contra nell’intervista-, anche dopo quindici anni. È un’emozione unica, che non finisce mai. Eravamo in svantaggio per il gol di Ventola, io vado dentro all’inizio del secondo tempo. Mi parte un tiro fortissimo, dalla distanza: le televisioni fecero poi vedere che andava a quasi 130 chilometri all’ora. Feci anche il cross per Inzaghi che segnò il 3-1, prima che Shevchenko chiudesse la partita con la sua doppietta: finì 4-2. Era un’Inter forte e rimontarla fu un merito doppio”. “I tifosi- aggiunge l’ex rossonero- ti ricordano con affetto, ma con un gol così ti ricordano di più. Il giorno dopo a Milanello gridavano il mio nome ed erano tutti felici: la cosa più bella per un giocatore è far contenta la sua gente”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy