GAZZETTA – BALOTELLI: “SOGNO LA NAZIONALE, RAZZISMO? VA DEBELLATO”

GAZZETTA – BALOTELLI: “SOGNO LA NAZIONALE, RAZZISMO? VA DEBELLATO”

Mario Balotelli (fonte foto profilo ufficiale Mario Balotelli)
Vi proponiamo infine un terzo e ultimo estratto dalla lunghissima intervista di questa mattina da parte de “La Gazzetta dello Sport” a Mario Balotelli (clicca per leggere la prima e la seconda parte). In quest’ultimo spezzone si parla soprattutto degli obiettivi del numero 45 e del suo rapporto, non sempre facile, con il pubblico italiano: “Il giorno in cui non mi fischieranno mi preoccuperò: significa che non faccio più paura… Accetto i fischi, non mi creano problemi. Non cadrò più nelle provocazioni e rispetterò tutti, avversari, arbitro e tifoserie. Non mancherò di rispetto a nessuno, ma è troppo desiderare di non essere insultato continuamente”.Capitolo razzismo: “Il razzismo non va sopportato, va debellato. L’arbitro ha il dovere di sospendere la partita. Se non dovesse farlo, io non lascerò il campo da solo, non dirò nulla, giocherò e basta. Ma poi in sala stampa farò un casino. Su questo non transigo. Ci vuole rispetto. Fanno buu per la mia pelle quando sono un avversario e poi quando vesto la maglia Azzurra gli stessi mi chiedono di segnare? È assurdo. Quest’anno ci sono gli Europei, in Italia dovremmo essere più uniti”.La Nazionale: “Voglio fare bene col Milan riconquistare la maglia azzurra. Ma ora devo solo lavorare. Un passo alla volta. Se ne metto insieme tanti magari si arriva fino in Francia. Voglio giocare l’Europeo, farò di tutto per riuscirci. Rivedermi con la maglia della Nazionale era uno dei desideri di mio padre prima di morire. Lo devo anche a lui”.I traguardi del Milan: “Spero e credo in alto. Siamo una bella squadra” 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy