GAZZETTA – ABATE: “INZAGHI HA PORTATO ARIA NUOVA. RINGRAZIO LEONARDO E ALLEGRI. SU SEEDORF…”

GAZZETTA – ABATE: “INZAGHI HA PORTATO ARIA NUOVA. RINGRAZIO LEONARDO E ALLEGRI. SU SEEDORF…”

Commenta per primo!

Ignazio Abate (Fonte foto: www.calciomercatonews.com)
Ignazio Abate (Fonte foto: www.calciomercatonews.com)
Uno dei protagonisti di questo inizio di stagione in casa Milan è sicuramente Ignazio Abate. Il terzino italiano, dopo un’annata disastrosa con Allegri prima e Seedorf poi, sembra essersi ritrovato con Filippo Inzaghi. “La Gazzetta della Sport” in edicola oggi pubblica una sua intervista esclusiva, nella quale ha parlato di molte cose.Sulla sua rinascita: “Il cambio di allenatore ha fatto bene a me e al gruppo, si respira un’aria diversa. Ma non mi esalto adesso come non mi sono depresso prima”.Sull’importanza di Inzaghi: “Lo conosco da anni: Inzaghi è un maniaco, un perfezionista. Lo era da giocatore, lo è da tecnico. Nello spogliatoio si fa rispettare: c’è il momento in cui si lavora, e lì Inzaghi non transige, c’è il momento in cui si può scherzare. C’è una fiducia corrisposta tra noi e lui. Da tanto non si respirava un’aria così a Milanello”.Sul rapporto con Seedorf: “Non gli ho mai chiesto spiegazioni per le esclusioni e gli ho sempre detto le cose in faccia. Pretendo solo rispetto e lealtà. In quei mesi soffrivo, rischiavo di perdere il Mondiale. E’ stato un capitolo sfortunato per me e per il Milan. Mi ha sempre fatto piacere che Seedorf abbia detto che mi sono sempre comportato da professionista”.Su Allegri e Leonardo: “Leonardo è stato fondamentale: quell’anno pensavo di fare il ritiro e poi andare via. Mi voleva la Roma. Mi impostò Leonardo da terzino. Lui ha cambiato un po’ la mentalità del Milan puntando sui giovani. Con Allegri all’inizio non giocavo, ma dopo il Real non sono più uscito. Con lui ho un rapporto di amicizia: è una persona leale, sincera e vera”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy