GAZZETTA – ABATE: “GATTUSO IL MIO MODELLO. MONDIALE? ECCO LA VERITA’!”

GAZZETTA – ABATE: “GATTUSO IL MIO MODELLO. MONDIALE? ECCO LA VERITA’!”

Commenta per primo!

Ignazio Abate (fonte foto: qn.quotidiano.net
Ignazio Abate (fonte foto: qn.quotidiano.net
Ignazio Abate, dopo uno sfolgorante inizio di stagione, ha rilasciato un’intervista a “la Gazzetta dello Sport” in edicola oggi, nella quale ha parlato anche delle Nazionale Azzurra di Antonio Conte.Sul ritorno in Nazionale: “Non ci penso, mi concentro sul lavoro. Se poi il frutto di questo lavoro fosse l’azzurro, sarei contento”.Sull’essere il “Lichtsteiner” azzurro: “Giocare a 5 è diverso che giocare a 4. A 5 hai compiti più offensivi, a 4 devi fare più spesso la diagonali difensive. Però credo di poterlo ricoprire bene questo ruolo”.Sul suo modello: “Ho sempre seguito l’esempio di Gattuso. Io ho la stessa mentalità di Rino: dare sempre il massimo per me è la normalità”.Sul Mondiale brasiliano: “Sarebbe sbagliato dare la colpa solo a Prandelli. Fisicamente non eravamo al 100%. E’ vero che nel resort si respirava poco l’aria del Mondiale. Io non ho portato la famiglia perché il ritiro è il ritiro. Detto ciò, non c’era un clima vacanziero”.Sulla finale di Euro 2012: “E’ stata una mazzata, eravamo convinti di vincerla. Ma la Spagna era più riposata di noi”.Quale immagine fotografa il Milan di Inzaghi: “L’abbraccio dopo il gol, il gruppo è la vera forza. Siamo tanti e per l’allenatore non è facile gestirci. Eppure non ci sono problemi”.Sul gol che manca da un anno: “Di gol ne ho sempre fatti pochissimi, non mi manca. Preferisco concentrarmi sugli obiettivi della squadra. Il ritorno in Europa è obbligatorio, poi vedremo in quale Coppa. Certo, mi manca da morire giocare il martedì e il mercoledì sera”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy