FORBES E I DUBBI SU MR BEE: DA DOVE VENGONO I SOLDI?

FORBES E I DUBBI SU MR BEE: DA DOVE VENGONO I SOLDI?

Bee Taechaubol (fonte foto: www..goal.com)
Bee Taechaubol (fonte foto: www..goal.com)
La possibile cessione del Milan fa notizia non solo in Italia, ma anche all’estero: Forbes ieri ha dedicato un articolo alla notizia della possibile cessione di quote a Bee Taechaubol. Eloquente e lapidaria la posizione di Mike Ozanian, autore del pezzo che ha twittato così al tycoon: “Se la tua impresa familiare ha un fatturato totale di 100 milioni di dollari, come puoi comprare un terzo delle quote del Milan?”. La risposta dalla Thailandia non è ancora arrivata.SOLDI INCERTI – Secondo il giornalista americano infatti, la Thai Factory Development Pcl, l’azienda di famiglia Taechaubol avrebbe avuto nel 2012/13 un fatturato complessivo di 100 milioni di dollari ma, come Mr.Bee avrebbe rivelato due anni fa al The Worldfolio, lui saprebbe “dove trovarne altri”, anche se non si sanno le modalità.SOLO PUBBLICITA’? – “Sono convinto – continua Mike Ozianan nel suo articolo – che Bee stia cavalcando l’onda mediatica di questo presunto accordo con Berlusconi per farsi chiamare da altri investitori e raccimolare altro denaro. Il problema, però, è che coloro che sono veramente interessati a comprare il Milan non vogliono spendere la cifra voluta da Berlusconi o, comunque, non abbiano bisogno di appoggiarsi al thailandese”.SUBITO LE SMENTITE – A chiudere il cerchio, poi, la spifferata giunta ieri a Forbes da parte di un portavoce di Berlusconi: le notizie su Taechaubol sarebbero solo voci infondate e, oltretutto, il Milan non sarebbe in vendita. Si tratti di smentite di facciata per allontanare un personaggio ambiguo? 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy