FOCUS BABACAR: “COME BALOTELLI, MA PIU’ FORTE”. PAROLA DI…

FOCUS BABACAR: “COME BALOTELLI, MA PIU’ FORTE”. PAROLA DI…

Babacar con la maglia della Fiorentina, fonte foto GETTY
Babacar con la maglia della Fiorentina, fonte foto GETTY
«Come Balotelli, ma più forte». Con queste parole Walter Novellino ha descritto Khouma el Babacar, alias Babacar, attaccante di 21 anni in forza alla Fiorentina. L’ex ala rossonera ha allenato il gioiellino senegalese la scorsa stagione a Modena, dopo due esperienze negative in Spagna (al Racing Santander) e a Padova (complice un infortunio alla coscia destra che lo ha tenuto fuori rosa più di 3 mesi), e sotto la sua gestione è riuscito a realizzare 20 reti in 39 partite (playoff esclusi). Tatticamente può giocare come attaccante esterno (stesso ruolo di Balotelli) e come prima punta, possiede un tiro potente ed è un bravo colpitore di testa. È migliorato tecnicamente rispetto agli esordi di Firenze: Delio Rossi ha ricordato che uno di quei ragazzi che tendeva a specchiarsi troppo e ricercare il numero, mentre a Modena è diventato decisivo sottoporta, senza badare troppo all’estetica. Concetto ribadito da Antonio Caliendo, general manager dei canarini, in una recente intervista rilasciata a Tuttomercatoweb.com, in cui ha affermato che la scorsa estate la società emiliana avrebbe potuto riscattarlo, perché «Veniva da due anni discontinui ed a Modena gli abbiamo dato la spinta necessaria per emergere, complice un ambiente tranquillo che lo ha aiutato». A oggi ha realizzato 2 reti in 5 partite stagionali, e dal punto di vista finanziario è valutato circa 5 milioni di euro: il prossimo giugno andrà in scadenza di contratto e con ogni probabilità la Fiorentina glielo rinnoverà, per non perderlo a parametro zero, anche se negli ultimi giorni le trattative si sono complicate. Il proseguo del campionato ci farà capire se Novellino (e gli altri) avevano visto giusto oppure no: se il gioiellino è sul punto di esplodere, o se rimarrà soltanto un attaccante con qualche buona giocata ma discontinuo. Stefano Sette

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy