ERANIO: “SCUDETTO? E’ LECITO SOGNARE. MILAN-JUVENTUS DURA PER ENTRAMBE. ESONERO DI SEEDORF? TROPPO AFFRETTATO”

ERANIO: “SCUDETTO? E’ LECITO SOGNARE. MILAN-JUVENTUS DURA PER ENTRAMBE. ESONERO DI SEEDORF? TROPPO AFFRETTATO”

Stefano Eranio - fonte www.tuttomercatoweb.com
Stefano Eranio – fonte www.tuttomercatoweb.com
Intervenuto ai microfoni di Calciomercato.com, l’ex rossonero Stefano Eranio ha commentato la partenza sprint del Milan: “Non mi aspettavo una partenza di questo tipo anche se la rosa del Milan è di assoluto valore. Inzaghi deve però registrare la difesa che incassa un po’ troppe reti. Juventus? Sarà una partita dura per entrambe le squadre. La Juventus ha giocato in Champions League e sarà stanca, mentre il Milan non ha nulla da perdere ed ha entusiasmo. I bianconeri forse recupereranno Vidal, mentre i rossoneri recupereranno un giocatore importante come El Shaarawy. E’ difficile fare un pronostico su una partita del genere, credo che finirà 2-2 e sarà un match divertente e ricco di colpi di scena”.Su Inzaghi e la possibilità di arrivare nei primi tre posti: “Sta facendo delle cose importanti ma quello che più conta è che ha portato serenità ed entusiasmo, il lavoro sta pagando. I tifosi poi lo amano e  questo secondo me è un fattore a suo vantaggio. Può succedere di tutto, ripeto il Milan per me ha un’ottima rosa e può ambire a traguardi importanti. L’unica squadra che vedo superiore è naturalmente la Juventus, i rossoneri li metto alla pari della Roma che ha la Champions League e si è rinforzata sul mercato. Dopo Milan e Roma vedo il Napoli e le altre. Scudetto? Io dico sempre che nel calcio non bisogna mai dare nulla per scontato. Il Milan è l’unica a non avere le coppe europee e se tutto gira come deve girare e la fortuna assisterà la squadra, con gli infortuni soprattutto, è lecito sognare e pensare allo scudetto”.Sul mercato: “Mi ha soddisfatto, forse se fosse arrivato un altro centrocampista ancora sarebbe stato il massimo ma gli arrivi di Menez, Bonaventura e Torres sono ottimi. Aspettiamo di vedere all’opera anche Van Ginkel. Galliani, come al solito, ha fatto un ottimo lavoro in fase di mercato”.Sull’esonero di Seedorf: “Con Seedorf sono stati troppo frettolosi, la scelta è stata azzardata fin dall’inizio perchè Clarence era ancora un giocatore. Io avrei continuato fino a fine stagione con Allegri e poi a giugno avrei fatto gli opportuni calcoli. Non si sono comportati bene con lui che a livello di risultati ha fatto il massimo con il potenziale di cui disponeva. Forse non piaceva il suo modo di essere o la sua eccessiva personalità ma entriamo in dinamiche che con  conosco e non sappiamo cos’è successo veramente”.Infine sulla coppia Galliani-Barbara Berlusconi: “Quando ci sono i risultati tutto va per il verso giusto. Io credo che possano convivere anche perchè si occupano di due aspetti societari differenti. Io non avrei mai potuto vedere un Milan senza Galliani che, a mio parere, nel suo lavoro resta ancora il migliore in circolazione”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy