Donati: “Ho lasciato il Milan perché ero solo un buon giocatore”

Donati: “Ho lasciato il Milan perché ero solo un buon giocatore”

L’ex calciatore del Milan, Massimo Donati, ha parlato ai media inglesi della sua breve esperienza rossonera

Una sola stagione prima di girare l’Italia in prestito e poi al Celtic, in Scozia. Stiamo parlando di Massimo Donati, ex centrocampista del Milan nella stagione 2001/2002, giovane ventenne in una squadra piena zeppa di campioni.

Ecco le sue parole all’Evening Times, sulla sua esperienza milanista e i motivi per i quali è stata troppo breve: “Se sei un grande talento magari riesci a stare in una squadra come il Milan ma se sei solo un buon calciatore e non sei abbastanza forte nella testa non fa per te, questo è perché ho lasciato il Milan. Ho imparato tanto nella mia carriera perché quando conosci un grande calciatore lui è anche un grande uomo. Se non sei una grande persona, non sei un grande calciatore. Per esempio Costacurta era un grande giocatore ma anche fuori dal campo era molto carismatico, quindi sempre bravo a parlare, lui ha sempre parlato molto bene”.

 

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Qui Milanello – Il racconto della seduta odierna

Milan, riecco Biglia: l’argentino ora deve svoltare

PM – La Scala: “Senza Champions non per forza via un top player”

PM – Milan, ecco quanto emerso dall’Assemblea dei soci

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy