DOCCIA FREDDA DALL’UEFA: IL SETTIMO POSTO NON BASTA PER L’EUROPA

DOCCIA FREDDA DALL’UEFA: IL SETTIMO POSTO NON BASTA PER L’EUROPA

Logo Uefa
Logo Uefa
Galliani dovrà ricredersi: per l’Europa League non basta il settimo posto, nemmeno in caso di incastri miracolosi. La smentita dell’ipotesi dell’Ad rossonero arriva direttamente dall’Uefa, per bocca di Gianni Infantino: “In merito al numero di qualificate per le competizioni UEFA del prossimo anno vorrei fare un’importante precisazione per evitare fraintendimenti.Per quanto riguarda il numero di posizioni disponibili alle competizioni UEFA i club che vinceranno la Champions League o l’Europa League non aggiungeranno un posto extra al numero totale dei posti disponibili per quella nazione nella stagione seguente.L’unica possibilità in cui una nazione possa aumentare il numero dei posti è qualora uno dei due due club vinca la Champions o l’Europa League e se contemporaneamente ha già ottenuto una posizione utile per la qualificazione nel proprio campionato. Per fare un esempio, le associazioni con 4 posti per la Champions League possono avere un posto extra per la massima competizione europea qualora un club vinca l’Europa League.Se quel club è già qualificato per la Champions League rimarranno comunque 4, se invece è qualificato per l’Europa League 5 e 2. Due club quindi in Europa League e non 3. Il totale dei club partecipanti alle competizioni UEFA per ogni singola nazione rimane lo stesso”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy