CORSERA-PER INZAGHI PARTITA DECISIVA CON L’ATALANTA

CORSERA-PER INZAGHI PARTITA DECISIVA CON L’ATALANTA

Pippo Inzaghi (fonte foto: corrieredellosport.it)
Pippo Inzaghi (fonte foto: corrieredellosport.it)
Intervenuto ieri in conferenza stampa, Pippo Inzaghi ha dovuto difendersi da qualche mina seminata qua e là dai giornalisti. La prima riguarda il ruolo di Arrigo Sacchi, un guru stando ad Inzaghi, che sarà ‘allenatore degli allenatori’ delle giovanili rossonere. Una presenza che rischia di oscurare quella del tecnico che ha però chiarito: “Sacchi? Decido io”. I giornalisti sono quindi tornati a chiedere dell’atteggiamento di Silvio Berlusconi. Inzaghi ha detto che dopo Torino il presidente lo ha chiamato per rincuorarlo e dimostrargli fiducia, ma c’è ancora chi dice non gradisca il modulo inzaghiano e voglia ad ogni costo due punte in campo. Inzaghi che dalla sua parte chiede un rinforzo in difesa e precisamente un terzino sinistro. De Sciglio ne avrà per due mesi e il tecnico, che oggi schiererà Bonera in quel ruolo, non vuole dover pensare a snaturare qualche giocatore.Per chiudere oggi a San Siro arriverà l’Atalanta, squadra cara ai rossoneri che ha lanciato, tra gli altri, non solo Pippo ma anche Pazzini, Agazzi, Montolivo, Cerci e Bonaventura. Inzaghi vuole la vittoria per chiudere il girone d’andata a 29 punti. A suo dire: “se vincessimo significherebbe aver fatto buone cose, considerando che le squadre statisticamente migliorano nel girone di ritorno. Succederà anche a noi, che stiamo acquisendo certezze”. Inzaghi ha già centrato la qualificazione in Coppa Italia, ora punta dritto al terzo posto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy