CORSERA – MEXES: “MI GODO IL MOMENTO, HO DIMOSTRATO PROFESSIONALITA’. CAPITANO? NON E’ STATO UN CONTENTINO…”

CORSERA – MEXES: “MI GODO IL MOMENTO, HO DIMOSTRATO PROFESSIONALITA’. CAPITANO? NON E’ STATO UN CONTENTINO…”

Commenta per primo!

Philippe Mexes (fonte foto: www.giornalettismo.com)
Philippe Mexes (fonte foto: www.giornalettismo.com)
Philippe Mexes ha rilasciato una lunga intervista al “Corriere della Sera” in edicola oggi, nella quale, tra le altre cose, ha parlato della fascia da capitano indossata nel derby e del suo momento attuale, nel quale sembra essersi ritrovato.Sulle ultime partite: “Nel calcio ci sono momenti e momenti. Bisogna sapere aspettare e credere in quello che si fa anche se non si viene considerati. Devi essere forte, avere la famiglia vicino. Occorre sempre di mostrare di essere sul pezzo, che non si molla nonostante i 32 anni. A me poi la voglia non manca, ne ho forse più di qualche giovane. Ora mi godo il momento, vivo giorno dopo giorno, con la coscienza a posto per aver fatto sempre il mio dovere”.Su come ha convinto Inzaghi a rimetterlo in campo: “Se sul campo fai di tutto per metterti in mostra, anche se l’allenatore non ti considera e fa finta di non vedere, alla fine non può restare indifferente davanti all’evidenza”.Sulla fascia da capitano nel derby: “E’ sempre un onore, l’avevo già indossata a Napoli a febbraio, quando fummo sconfitti per 3 a 1. La decisione di affidarmela nel derby non l’ho giudicata strana, perché ho sempre dimostrato professionalità. E poi ero il giocatore con più presenze nella squadra, di certo non è stato un contentino”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy