CORSERA – LA LEGGE DEL PIU’ FORTE, LA JUVE NON PERDONA GLI ERRORI DEL MILAN

CORSERA – LA LEGGE DEL PIU’ FORTE, LA JUVE NON PERDONA GLI ERRORI DEL MILAN

Pippo Inzaghi, tecnico rossonero (Fonte foto: sport.leonardo.it)
Pippo Inzaghi, tecnico rossonero (Fonte foto: sport.leonardo.it)
La legge del più forte. Secondo quanto scrive il Corriere della Sera nell’edizione odierna, la Juventus doma il Milan, facendo valere la propria forza e approfittando degli errori della squadra di Filippo Inzaghi. In alcuni istanti della gara, le differenze tra le due squadre si sono assottigliate, ma poi sono tornate ad allargarsi, permettendo agli uomini di Allegri di imporsi per la loro maggiore forza fisica, tecnica e mentale. Il Milan non è disastroso, ma ora non può offrire più di questo. I rossoneri ci provano, iniziano con un pressing alto molto rischioso e al primo errore capitolano, infilzati da Tevez partito in posizione dubbia. Il pareggio di Antonelli fa da contraltare all’immediato nuovo vantaggio di Bonucci sull’ennesimo errore della difesa rossonera su calcio d’angolo avversario. Partita elettrica, con una Juve che cerca di legittimare il vantaggio, ma all’inizio di ripresa il Milan sembra crederci e solo un grande Buffon dice di no a Pazzini. Il 3-1 di Morata dopo il palo di Marchisio, chiude però la gara, con i rossoneri che non riescono così più a reagire.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy