CORSA CHAMPIONS: DUE SCONTRI DIRETTI, UNA GIORNATA DA SFRUTTARE

CORSA CHAMPIONS: DUE SCONTRI DIRETTI, UNA GIORNATA DA SFRUTTARE

Pippo Inzaghi da indicazioni alla squadra (Fonte: www.europacalcio.it)
Pippo Inzaghi da indicazioni alla squadra (Fonte: www.europacalcio.it)
Il campionato e la corsa Champions è ricominciata ieri sera con l’anticipo dell’Olimpico tra Lazio e Sampdoria: un vero e proprio scontro diretto che ha visto i padroni di casa imporsi con un perentorio 3-0. Il 2015 del Milan ricomincia oggi pomeriggio tra le mura amiche di San Siro contro il Sassuolo del presidente Squinzi, grande tifoso rossonero. Curiosamente, proprio nello scorso campionato, la partita contro i nero verdi emiliani è stata l’ultima alla guida del Milan sia per Massimiliano Allegri che per Clarence Seedorf.Anno nuovo, vita nuova si augurano i tifosi rossoneri e questa volta la sfida contro il Sassuolo rappresenta una di quelle partite da non fallire; i rossoneri sono chiamati a dare continuità agli ottimi risultati ottenuti prima della sosta natalizia contro Napoli e Roma per consolidare la propria candidatura da protagonisti nella corsa al terzo posto. Il turno casalingo, infatti, va sfruttato senza se e senza ma pur riconoscendo le difficoltà legate sia agli avversari che a qualche assenza di troppo tra squalifiche ed infortuni. La squadra di Di Francesco, infatti, gioca molto bene e presenta un tridente di tutto rispetto.Nonostante la scaramanzia e le insidie del campo, la giornata sulla carta si presenta comunque favorevole ai rossoneri anche grazie agli incroci tra gli avversari: come accennato in precedenza, la Lazio ha superato la Sampdoria salendo a quota 30 punti e consolidando la terza piazza; vincendo, il Milan, avrebbe la possibilità di superare i blu cerchiati e di mantenere inalterato il distacco di 2 punti dalla squadra di Pioli in vista dello scontro diretto dell’Olimpico in calendario alla prima di ritorno.Altro scontro diretto di cui il Milan potrebbe approfittare è il derby d’Italia tra Juve ed Inter per cercare di aumentare il vantaggio nei confronti dei cugini che, soprattutto se verranno confermate le indiscrezioni di mercato, potrebbero diventare un avversario molto insidioso per la corsa al terzo posto. Compiti più agevoli, almeno sulla carta, sono quelli che attendono le altre contendenti: il Napoli dovrà rispondere all’allungo della Lazio sul campo del Cesena, il Genoa è atteso dal turno casalingo contro l’Atalanta mentre la Fiorentina farà visita ad un Parma in piena crisi sia tecnica che societaria.Riassumendo i motivi per cui la partita di domani è una gara da non fallire, capiamo che sono molteplici. Innanzitutto il Milan è chiamato a trovare continuità di risultati e a confermare i recenti segnali di crescita, ma anche una ritrovata solidità; in più il calendario offre la possibilità di superare la Sampdoria, di mantenere inalterato il distacco dalla Lazio e, potenzialmente, di aumentare il vantaggio sull’Inter. Infine, ipotizzando successi abbastanza agevoli di Napoli, Genoa e Fiorentina, non vincere oggi pomeriggio significherebbe ritornare ad essere nuovamente impantanati a centro classifica vanificando quanto di buono fatto prima della sosta.Scaramanzia a parte, la partita di oggi dirà molto sulle reali ambizioni del Milan. Inzaghi e la squadra ne sono pienamente consapevoli tanto che, stando alle notizie filtrate da Milanello negli ultimi giorni, sembra che il mister ed il suo staff abbiano preparato la sfida contro il Sassuolo con un’attenzione pressoché maniacale, tenendo altissimo il livello di tensione nella squadra.Le premesse per fare bene ci sono tutte ma, come sempre, tra qualche ora sarà il campo a parlare. Buon 2015 vecchio Milan, con l’augurio che in serata la classifica possa ulteriormente sorriderti.Gaetano De Pippo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy