CERCI: “IL MILAN ERA QUELLO CHE VOLEVO, E’ UN PUNTO DI ARRIVO. HO GIA’ SENTITO INZAGHI”

CERCI: “IL MILAN ERA QUELLO CHE VOLEVO, E’ UN PUNTO DI ARRIVO. HO GIA’ SENTITO INZAGHI”

Alessio Cerci (fonte foto: pianetamilan.it)
Alessio Cerci (fonte foto: pianetamilan.it)
Alessio Cerci finalmente è arrivato a Milano e possiamo già proporvi le sue prime parole da milanista. Ad attenderlo a Linate infatti era presente una forte delegazione di giornalisti a cui il nuovo acquisto rossonero ha affidato i suoi pensieri: “Sono molto contento di essere tornato in Italia, era importante. Inzaghi? Ci siamo già sentiti. Mi rendo conto di aver fatto un giro un po largo ma adesso sono felice, essere qui per me è importante è un punto di arrivo. Adesso conoscerò i compagni, cercherò di ambientarmi e darò tutto per questa maglia. Il Sassuolo? Vediamo, se ci fosse la possibilità sarei contento. Io all’Inter? Sono cose private, ma ci tenevo a vestire la maglia rossonera. Sono felice così, anche per la Nazionale, adesso qui è devo dimostrare di essere un ottimo giocatore. Tornare in Italia con la maglia del Milan era quello che volevo, ho sensazioni positive. Il numero di maglia? Vedremo, il numero 22 di Kakà è un numero importante”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy