Brocchi: “Da allenatore del Milan non sono stato tutelato”

Brocchi: “Da allenatore del Milan non sono stato tutelato”

Cristian Brocchi, ex centrocampista e allenatore del Milan, ha così parlato ai microfoni di Sky Sport, sul momento dei rossoneri ed il suo passato da allenatore milanista

di Donato Bulfon, @DonatoBulfon

Ai microfoni di Sky Sport, ecco le parole dell’ex centrocampista del Milan, nonché ex allenatore, Cristian Brocchi, sul momento dei rossoneri.

Sul ritorno di Paolo Maldini al Milan: “L’entusiasmo è giusto che ci sia, sono arrivati giocatori importanti, di caratura internazionale, altri di ottima prospettiva. Poi è tornato una figura indispensabile come Paolo Maldini: persona di grandissima importanza e grandissimo valore, ha fatto sì che aumentasse l’entusiasmo”.

Sui motivi per cui è stato tanto lontano dai rossoneri: “Paolo è rientrato solo ora, non serve neanche dirlo, sappiamo tutti i motivi, li ha già spiegati lui, non voglio rimetterli sul tavolo. Contento sia tornato, e contento che un grande professionista ed un compagno leale come Leonardo possa mettersi di nuovo a disposizione del Milan: ha fatto allenatore, dirigente, un po’ di tutto, è molto competente”.

Sulla sua esperienza come allenatore del Milan: “E’ inutile pensarci, la storia di ogni allenatore non è solo una questione di tecnica e conoscenze, ma anche di fortuna, trovarsi al posto giusto nel momento giusto. Gli allenatori vanno tutelati, giovani e meno giovani, all’epoca per me non fu così. Rino ha avuto la fortuna, sono contento che per lui sia così perché è un fratello per me e se lo merita per quello che fatto nel Milan e nella Nazionale: per me non fu così …”.

Intanto, un difensore del Milan ha lasciato ufficialmente i rossoneri: ecco il comunicato!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy