ABBIATI A MP: “POSSIAMO ARRIVARE LONTANO LAVORANDO SODO. FARE IL SECONDO PORTIERE? A VOLTE DIVENTO MATTO”

ABBIATI A MP: “POSSIAMO ARRIVARE LONTANO LAVORANDO SODO. FARE IL SECONDO PORTIERE? A VOLTE DIVENTO MATTO”

Christian Abbiati - Fonte foto: www.sport.leonardo.it
Christian Abbiati – Fonte foto: www.sport.leonardo.it
Al termine di Milan-Chievo, Christian Abbiati, ai microfoni di Premium Calcio, ha commentato la gara: “Faccio i complimenti a Corini perchè hanno giocato bene e sono stati pericolosi con alcune ripartenze. Per noi era fondamentale portare a casa i 3 punti. Stiamo facendo un lungo percorso per migliorare, non si fermava alle prime due partite vinte, lavoriamo ogni settimana per far tornare il Milan nelle posizioni che gli spettano. Il gol di Muntari? Bravo a seguire l’azione e fortunato sul rimbalzo del pallone. Essere il secondo portiere? Dopo tanti anni doveva succedere, non ti nego che qualche volta un po’ matto divento, perchè vorrei scendere in campo tutte le partite, però sono il primo tifoso di Diego Lopez quando gioca lui. Dove possiamo arrivare? Lontano, ma dobbiamo lottare e lavorare ogni giorno. Il lavoro di Inzaghi? Anche nelle gare a Empoli e Cesena abbiamo lavorato bene, lo spirito è quello giusto ma ci vuole tempo, non si può pensare che vada bene tutto subito. Errori in impostazione dietro? Dobbiamo stare più attenti, anche la palla persa da Muntari, Sulley era stato lasciato solo dai compagni, comunque è andata bene, è stato bravo De Sciglio a costringerlo ad andare sull’esterno”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy