ABBIATI A MC: “IL DERBY E’ SEMPRE IL DERBY, SIAMO CONCENTRATI. CHI LO DECIDE? VA BENE ANCHE DIEGO LOPEZ…”

ABBIATI A MC: “IL DERBY E’ SEMPRE IL DERBY, SIAMO CONCENTRATI. CHI LO DECIDE? VA BENE ANCHE DIEGO LOPEZ…”

Christian Abbiati - fonte PianetaMilan.it
Christian Abbiati – fonte PianetaMilan.it
A pochi giorni dal derby, uno degli uomini più carismatici nello spogliatoio dei rossoneri, Christian Abbiati, ha parlato ai microfoni di Milan Channel per presentare la sfida: “Il derby è sempre il derby, è sempre molto sentito. Arriva dopo la sosta, oggi siamo al completo, non sarà facile ma credo sarà una grande partita. C’è grande tensione, soprattutto questa settimana”.Su Inzaghi: “Vivere il derby da allenatore è diverso rispetto a farlo da giocatore, speriamo che possa avere un bel debutto”.Abbiati rivela il proprio gol preferito nelle sfide con l’Inter e ricorda due eventi importanti: “Il gol segnato da Sheva nel derby di ritorno di Champions è molto importante per me. Il 6-0? Mi trovato bene con Comandini, gli ho detto di stare tranquillo quando ha saputo che l’avrebbe giocato da titolare ed è andata bene. Il 5 maggio 2002? L’inizio delle annate con Ancelotti, eravamo una grande squadra. Ho giocato poco, ma Carlo sapeva rendere tutti partecipi”.Nuovamente sull’attuale Mister rossonero: “Ho da sempre un grande rapporto con lui, ma ora che lui è allena è cambiato qualcosa. Gli altri portieri? Al Milan siamo sempre andati d’accordo, anche chi non gioca tifa sempre per il compagno titolare”.Sulla Nazionale: “Ho iniziato presto con l’Italia, ma purtroppo avevo davanti dei grandi come Buffon, Toldo e Peruzzi. Ho fatto il terzo portiere, ma ho preferito concentrarmi sul Milan”.Sui tifosi e sulla famiglia: “Con la Curva ho un grande rapporto, mi sono sempre vicini e sono sempre lì per la squadra, soprattutto lo scorso anno che era molto difficile. La mia famiglia, soprattutto mia moglie, mi è sempre molto vicina. Non porto mai il lavoro a casa, è successo l’anno scorso che è stata una delle peggiori da quando vesto il rossonero”.Sul momento dei rossoneri: “Siamo carichi e vogliamo dare continuità a quanto fatto con la Samp: peccato non aver vinto, ma abbiamo fatto un’ottima gara. Il Mister ci sta dando la giusta mentalità, siamo sulla strada giusta. La squadra è tranquilla e concentrata. Siamo un po’ emozionati e tesi per domenica, ma ci stiamo allenando bene. Su chi puntiamo? Gli attaccanti saranno fondamentali, spero in El Shaarawy ma van bene tutti, anche se segna Diego Lopez…”.Infine sul futuro: “Non ci ho ancora pensato, vedremo a fine stagione”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy