ABATANTUONO: “INZAGHI NON HA COLPE, MA NON DOVEVA ALLENARE IL MILAN”

ABATANTUONO: “INZAGHI NON HA COLPE, MA NON DOVEVA ALLENARE IL MILAN”

Diego Abatantuono - fonte: bisceglieindiretta.it
Diego Abatantuono – fonte: bisceglieindiretta.it
In un’intervista rilasciata a Leggo, il noto comico e tifoso rossonero Diego Abatantuono ha commentato la guerra a suon di comunicati tra Milan e Juventus: “Non farei una polemica su questo tema. Però a dirla tutta, sino alla fine del primo tempo non si è visto il replay dell’azione incriminata. Lo dico ironicamente, senza clamore, intendiamoci”.Sulle possibilità di andare in Europa: “Non credo, purtroppo. Ci sono tante, troppe squadre che stanno giocando meglio di noi. Eh, siamo stati bravi a far tornare la Juve bella e vincente…”.Su Inzaghi: “Nessuna colpa per Pippo. Lui ha entusiasmo e volontà, oltre al fatto di avere la pelle rossonera. Però non mi sarei bruciato la carta Inzaghi in questo modo. D’altronde che non tirasse aria da grande Milan lo si era capito già da un paio di stagioni. Lo stesso errore fatto con Seedorf 12 mesi fa”.Colpe dei giocatori: “No, neppure quelle. Anche se abbiamo preso due gol per colpa di Muntari: ma non per questo è un brocco”.Giusta la conferma di Inzaghi da parte di Berlusconi? “Casomai ha fatto male a mettercelo in un contesto un po’ così”.Da chi ripartire dunque: “Intanto vediamo come va a finire questa stagione. L’essenziale è prendere il tecnico migliore in funzione di cosa si vuole fare. Naturalmente in base alle possibilità economiche”.Rischio retrocessione come nell’82? “Beh, speriamo di non precipitare in B come allora…”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy