PAROLA AL TIFOSO – SAN SIRO VS NUOVO STADIO: ECCO IL CONFRONTO

PAROLA AL TIFOSO – SAN SIRO VS NUOVO STADIO: ECCO IL CONFRONTO

Parola al Tifoso (Fonte: pianetamilan.it)
Parola al Tifoso (Fonte: pianetamilan.it)
Per la rubrica, ampiamente dedicata ai supporter rossoneri, “Parola al tifoso”, oggi pubblichiamo la lettera di Cristiano Adelaide e Francesca Arnone, appartenenti al gruppo facebook ‘Milan finché vivrò sarò al tuo fianco‘:Sono anni che se ne parla e, finalmente, il momento sembra arrivato: l’AC Milan ha presentato il progetto per il nuovo stadio, quello di proprietà. Dovrebbe sorgere nella zona del Portello nei pressi di casa Milan, così da creare un “polo rossonero” facilmente raggiungibile da tutti i tifosi. Il progetto proposto dal club di via Aldo Rossi per la costruzione del nuovo stadio ha avuto molti riscontri positivi dall’amministrazione e dal Sindaco Pisapia, che lo ha definito un’idea bella per la finalità che esso comporta. Infatti la struttura, progettata dalla Arup, molto all’avanguardia e altamente tecnologica, avrà una funzionalità e uno scopo diverso dal vecchio stadio, in quanto sarà operativo sette giorni su sette con l’obbiettivo di apportare maggiori introiti alla società del Milan. Prevede, inoltre, un albergo, ristoranti, parchi giochi, percorsi verdi, un liceo privato a indirizzo sportivo, spazi espositivi per artisti e altri servizi utili alla città.Il progetto, però, è ancora in via di approvazione, in quanto il comune ha posto tre paletti fondamentali per lo svolgimento dei lavori: sostenibilità dell’opera, armonizzazione con il  quartiere, e fruibilità per la zona. Attraverso questi punti guida, il Milan potrà usufruire così di uno “stadio urbano” che sia all’altezza dei palazzi già presenti nella zona e che si integri pienamente col paesaggio. Per questo si attende il sì finale da parte di Fondazione Fiera. L’investimento per lo stadio è di 300 milioni di euro e sarà completamente sostenuto dagli sponsor, tra cui anche Fly Emirates. Tutto bello, ma ci sono alcune questioni da risolvere.In primis gli abitanti della zona, che si stanno organizzando in comitati per convincere il comune e la Fondazione Fiera, a cui spetta la decisione finale, a non appoggiare il progetto rossonero. Va, poi, considerata la questione capienza: 48000 posti saranno sufficienti? È una domanda che va oltre la possibilità di essere uno stadio a 5 stelle e ospitare partite importanti come le finali di champions. Se, infatti, attualmente, dati alla mano, uno stadio con questa capienza è più che sufficiente, cosa accadrà un domani, quando, si spera, il Milan tornerà ai livelli di qualche anno fa?Inoltre, data la minore capienza, quali saranno i prezzi dei biglietti? Una seconda questione da affrontare è l’abbandono di quella, che fin dalla sua costruzione ad opera di Pirelli, è stata la nostra Casa. È giusto lasciare agli odiati cugini un tempio come San Siro, teatro di tanti successi e di tante emozioni, che ha visto i più grandi campioni della storia giocare e gioire con i nostri amati colori? Da un lato c’è il futuro, l’innovazione, dall’altro la storia, il fascino che nessun altro stadio potrà mai avere.Cristiano Adelaide e Francesca Arnone

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy