PAROLA AL TIFOSO – QUESTO NON E’ PIU’ IL MIO MILAN!

PAROLA AL TIFOSO – QUESTO NON E’ PIU’ IL MIO MILAN!

Parola al Tifoso (Fonte: pianetamilan.it)
Parola al Tifoso (Fonte: pianetamilan.it)
Per la rubrica, ampiamente dedicata ai supporter rossoneri, “Parola al tifoso”, oggi pubblichiamo la lettera di Sabrina Aceto, appartenente al gruppo facebook ‘Clan Rossonero’:Questo non é piú il mio Milan! Vedo un degrado ed una desolazione mai vista, eppure sono tanti anni che seguo questa squadra, che é tra le cose che piú amo e che mi ha emozionato sempre nel bene e nel male. Da quando ho capito di amarla con tutto il cuore, ho promesso di stargli sempre accanto, perché l’amore che provo é piú forte delle sconfitte, delle umiliazioni, delle batoste che ci possono essere, ma siamo arrivati al punto che veramente non se ne può piú! Ho visto il Milan vincere di tutto e incutere terrore a qualsiasi avversario, specialmente in Europa , invece ora viene deriso da chiunque, ma perché? Come si fa ad accettare tutto questo? Spiegatemi come si può accettare questo baratro che diventa sempre piú profondo!Siamo una squadra priva di idee, che si affida ai singoli e che appena subisce goal non reagisce, anzi cade in un oblio spaventoso. Ma noi tifosi meritiamo una squadra così? E quei pochi giocatori buoni che abbiamo e che meritano la maglia rossonera come il Faraone, Mattia Destro, Jack Bonaventura, Andrea Poli, Nigel De Jong, Giampaolo Pazzini, Ignazio Abate, Ramì, Diego Lopez e Mattia De Sciglio, meritano di giocare in un ambiente così, in cui rischiano di diventare dei bidoni? Ho visto un Milan che anche quando perdeva combatteva fino all’ultimo, un Milan che non si arrendeva mai e forse questa é la cosa che piú ferisce, perché il Milan attuale non lotta piú, sembra che non ha voglia di vincere perché siamo giunti al paradosso piú doloroso di tutti, cioè la squadra che é stata la piú titolata del mondo e tuttora é la piú titolata d’Europa non sa piú giocare a calcio.Chi ama davvero il Milan non può chiudere gli occhi e continuare a pensare al passato, perché questa società non ha più alibi, ci stanno portando alla rovina più assoluta e noi non meritiamo di angosciarci ad ogni partita. Ci vuole la voglia di tornare ad essere grandi, con un progetto serio ed investimenti mirati. Ridateci il Milan e liberatelo da questo scempio, perché né noi né lui meritiamo tutto ciò.  #LiberateilMilanSabrina Aceto

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy