PAROLA AL TIFOSO – ORA BASTA! DOBBIAMO TORNARE QUELLI DI UN TEMPO!

PAROLA AL TIFOSO – ORA BASTA! DOBBIAMO TORNARE QUELLI DI UN TEMPO!

Parola al Tifoso (Fonte: pianetamilan.it)
Parola al Tifoso (Fonte: pianetamilan.it)
Per la rubrica, ampiamente dedicata ai supporter rossoneri, “Parola al tifoso” (che torna ogni settimana, dal lunedì al giovedì), oggi pubblichiamo la lettera di Andrea Piergiovanni, appartenenti al gruppo facebook Un Unico Grido: Forza Milan.Ciao a tutti amici di Pianeta Milan, oggi vorremmo dirvi la nostra sul momento attuale del Milan. Non possiamo continuare a vedere un Milan trattato come una squadretta di provincia, da club più titolato la mondo siamo passati alla barzelletta d’Europa.Una volta squadre di bassa classifica venivano a San Siro con la consapevolezza di perdere, ora con la rosa che abbiamo arrivano convinte di poterci battere come è successo nelle ultime 2 partite consecutive in casa sia con il Sassuolo sia con l’Atalanta!Insomma la società non può più prendere in giro i tifosi che ormai,  più che arrabbiati, cominciano a rassegnarsi perché giustamente vedono che la situazione non sta cambiando da anni ormai.Il primo sul banco degli imputati c’è il presidente Silvio Berlusconi che da anni promette bel gioco ai tifosi del Milan senza spendere nulla come faceva un tempo e, con visite settimanali a Milanello, che stanno diventando sempre più banali da rendere il tutto ancor più ridicolo di quanto lo è già ora!Ora il mercato: preso Suso, arrivato con 6 mesi d’anticipo rispetto a quanto detto. Ventuno anni, buona tecnica e stile offensivo. La sua voglia di fare potrà dare una ventata di freschezza al centrocampo del Milan che ultimamente si sta dimostrando molto scarso in fase di regia.Gli altri 2 nomi sull’agenda di Galliani sono Borriello e Osvaldo; secondo noi entrambi non sono all’altezza del Milan. Il primo colleziona continue panchine senza toccare palla, mentre il secondo è bravo in fase realizzativa ma molto difficile da gestire come persona visto che ogni squadra che ha frequentato ha avuto non pochi problemi in fase di comportamento.L’ultimo tassello è l’allenatore: ormai è chiaro che Inzaghi non ha l’esperienza per allenare il Milan. Tutt’ora stanno circolando voci sui possibili sostituti sulla panchina rossonera, i nomi vanno da Spalletti, ex Zenit, Capello esperto allenatore(ct Russia) e si pensa addirittura a Conte allenatore della Nazionale Italiana. Comunque queste sono solo voci, niente di concreto purtroppo. Speriamo davvero di poter tornare quelli che eravamo un tempo…Andrea Piergiovanni

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy