PAROLA AL TIFOSO – GRAZIE SHEVA, QUANDO UN NUMERO BANALE TI ENTRA NEL CUORE…

PAROLA AL TIFOSO – GRAZIE SHEVA, QUANDO UN NUMERO BANALE TI ENTRA NEL CUORE…

Parola al Tifoso (Fonte: pianetamilan.it)
Parola al Tifoso (Fonte: pianetamilan.it)
Per la rubrica, ampiamente dedicata ai supporter rossoneri, “Parola al tifoso”, oggi pubblichiamo la lettera di Aceto Sabrina, appartenente al gruppo facebook ‘Clan rossonero‘:Ognuno di noi ha i propri miti. Persone alle quali ci ispiriamo e a cui vogliamo bene, perché c’è qualcosa di loro che è affine con noi. Quel qualcosa di speciale, quel legame sottile ed invisibile che li rende così vicini a noi, magari anche inspiegabilmente. Ma, tramite questo legame, i nostri miti diventano parte di noi e, qualunque cosa accada, sappiamo che non ci abbandoneranno mai! A volte basta uno sguardo, una parola, una voce che ci ipnotizza e ci fa capire che quella persona sarà il nostro mito per sempre, nonostante le distanze. Ma anche un semplice numero, che agli occhi degli altri sembrerà banale, può legarci ad una persona.Tutto ciò mi è accaduto con il numero 7, che da sempre ho ritenuto il mio numero preferito, il mio portafortuna, il mio tutto, anche senza capirne mai il vero motivo. L’ho sempre considerato un numero speciale e perfetto, sarà per il fatto che 7 sono anche le lettere del mio nome che amo tantissimo, sarà perché mi ha sempre attratto come numero o forse semplicemente il mio cuore sapeva già tutto ed ha scelto il numero di colui che è diventato il mio mito per eccellenza nel Milan. Infatti, per me basta sentir dire “numero 7” per pensare al mitico Sheva, colui che:- amava tanto i scintillanti derby di Champions; – ci portò alla finale di Manchester grazie ad un goal contro l’Inter, facendoci poi vincere la nostra sesta Champions contro la Juve (indimenticabile il suo sguardo nel momento in cui doveva battere il rigore); – era una meraviglia per gli occhi, in ogni azione che faceva. E non vederlo giocare era una vera e propria tortura; – m’incantava ad ogni goal che faceva, perché ogni suo goal era una splendida prodezza; – avrei tenuto a vita nel Milan perché – secondo me – non basterebbe tutto l’oro del mondo per definire il suo valore; – mi ha straziato il cuore quando se ne è andato dal Milan, anche se ho continuato e continuo ad amarlo ancora; – vincendo il pallone d’oro nel 2004, mi ha reso la persona più felice e fiera del mondo e, da allora, avrei ritirato il pallone d’oro, perché nessuno potrà mai eguagliarsi a lui!; – ha fatto diventare ancor più grande la mia fede verso il Milan e non smetterò mai di ringraziarlo per tutte le emozioni che mi ha regalato; – è talmente speciale, che non basterebbe un libro in cui raccontare ciò che significa per me. Grazie a Sheva ho conosciuto l’amore infinito che si può provare per un calciatore, un amore che è difficile anche da descrivere. Da piccola mi dicevano che non ci si doveva mai affezionare ai giocatori, perché, quando poi cambiavano squadra, era un dramma e tutt’ora mi dicono così, ma non affezionarsi a Sheva, per me, sarebbe voluto dire “non amare una parte fondamentale del Milan”. Perché lui non è un semplice calciatore ma è il Milan stesso! E’ stato il primo calciatore che ho amato così follemente e, nonostante negli anni mi sia affezionata ad altri giocatori, credo che mai potrò affezionarmi a nessun altro come mi sono affezionata a lui.Posso affermare con immensa gioia e certezza di aver visto quel giocatore dalle prodezze impossibili ma strabilianti, quel professionista serio di cui ci si innamora al primo sguardo, quella persona eccezionale che ha reso il calcio immensamente meraviglioso. Incontrarlo per dirgli tutto quello che penso e per ringraziarlo di avermi reso una persona migliore, che guarda il calcio con amore e non con gli occhi scettici di chi non vuol capire che il calcio è pura passione e batticuore all’infinito, sarebbe un vero sogno che si realizza!#GrazieSheva, sarai sempre nel mio cuore e nel cuore dei tifosi che hanno potuto ammirare le tue splendide giocate.Aceto Sabrina(Clan rossonero)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy