PAROLA AL TIFOSO – EL SHAARAWY, IL CAMPIONE CHE DEVE CONFERMARSI

PAROLA AL TIFOSO – EL SHAARAWY, IL CAMPIONE CHE DEVE CONFERMARSI

Parola al Tifoso (Fonte: pianetamilan.it)
Parola al Tifoso (Fonte: pianetamilan.it)
Per la nuova rubrica, ampiamente dedicata ai supporter rossoneri, “Parola al tifoso”, oggi pubblichiamo la lettera di Giacomo Milesi, appartenente al gruppo ‘Milan finché vivrò sarò al tuo fianco‘.Eterna promessa o campione? Questo è il quesito che ogni tifoso del Milan si pone in questi mesi. Dunque, siamo sicuramente di fronte a un ragazzo che, a neanche 22 anni (li compirà il 27 ottobre) ha già un “passato”calcistico, perchè la stagione 2012-­2013 è ancora sotto gli occhi di tutti e, appunto, è qui che nasce quel dubbio…il vero faraone è quello. Ora, proviamo a sgombrare il campo parlando di numeri….il Milan nella sua lunghissima e gloriosa storia ha avuto moltissimi campioni ma ragazzi che a 19 anni hanno fatto quello che ha fatto Stephan nell’arco della stagione 2012­-2013 se ne trovano pochini. Ha letteralmente tenuto a galla la formazione rossonera per più di metà campionato andando ripetutamente a segno, molte reti oltretutto di ottima qualità..è ancora sotto gli occhi di tutti la doppietta al San Paolo di Napoli che è valso il 2-­2 o il gol nel derby di ritorno nel febbraio 2013. Ha dimostrato doti tecniche, atletiche di altissima qualità, chi fa queste cose a 19 anni nel milan è per forza un campione….ma un campione ha bisogno, anche e sopratutto, della testa giusta…. Stephan la stagione seguente è stato colpito da una serie di infortuni che l’hanno tenuto lontano dai campi praticamente tutto l’anno ma questi non gli hanno impedito di timbrare il primo, fondamentale, gol della stagione 2013-­2014 ad Eindhoven,rete dell’1-­1 nella gara valevole per l’andata dei preliminari di Champions League. Il ragazzo ha le stimmate del campione, per diventare un fuoriclasse eccezionale deve ora fare il salto di qualità caratteriale, non gli manca niente è in un grande club ed è allenato da un “certo” Pippo Inzaghi, uno che di attaccanti se ne intende. Deve tornare a trascinare il Milan perchè la stagione rossonera passa da lui, per poi riconquistare la Nazionale, le aspettative su di lui sono altissime proprio perchè, a differenza di molti altri presunti campioncini, ha già dimostrato di meritare un posto di primo piano nel Milan e di conseguenza nel panorama nazionale ed internazionale.In sostanza non deve diventare un campione, lo è già, deve confermarsi campione!Milesi Giacomo(Milan finché vivrò sarò al tuo fianco)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy