PAROLA AL TIFOSO – COME IN UN FILM: IL DEMIURGO, IL GENIO E IL TUTTOFARE

PAROLA AL TIFOSO – COME IN UN FILM: IL DEMIURGO, IL GENIO E IL TUTTOFARE

Parola al Tifoso (Fonte: pianetamilan.it)
Parola al Tifoso (Fonte: pianetamilan.it)
Per la rubrica, ampiamente dedicata ai supporter rossoneri, “Parola al tifoso”, oggi pubblichiamo la lettera di Morrone Giuseppe, appartenente al gruppo facebook ‘Milan Chat‘:Ricky, Jeremy e Jack: il demiurgo, il genio e il tuttofare. Potrebbe essere il titolo di un film di Natale. O, se preferite, l’incipit di una favola per grandi e piccini, tutta da leggere e da gustare, immersi nell’atmosfera ovattata, quasi magica, delle feste ormai prossime. Che risvegliano il “fanciullino” che è in noi e ci spingono a sognare. In grande. Come solo i pargoli sanno fare. Ricky, Jeremy e Jack: il demiurgo, il genio e il tuttofare.Già…un film…una favola…No, per il momento no, la celluloide, gli elfi e le fate possono attendere. Ricky, Jeremy e Jack, tuttavia, esistono veramente. Hanno la maglia rossonera addosso, il pallone tra i piedi ed un grande prato verde come habitat. Sono i ”tre moschettieri” del Milan che ha battuto il Napoli, rinfrancando i cuori della tifoseria rossonera. La stessa che ha ripreso a sognare, dopo l’amaro disincanto di “Marassi”, e non vorrebbe più riporre nel cassetto i suoi sogni. Perché non basta vincere e convincere una volta ogni tanto. Serve continuità di gioco, di rendimento e di risultati, se si vuole provare a riscrivere una sceneggiatura da grande squadra e rinverdire i fasti di quella “favola”, neanche troppo datata, chiamata ‘Milan’.Molto dipenderà da loro. Da Montolivo ‘il demiurgo’, che, nonostante una condizione atletica ancora approssimativa, ha saputo plasmare la materia bruta del centrocampo, dandole finalmente forma. Da Menez ‘il genio’, che, con un solo magistrale tocco, ha mandato per le terre i difensori avversari e infilato il portiere di precisione. Da Bonaventura ‘il tuttofare’, che, sempre positivo, ha giocato la sua migliore partita da quando veste il rossonero, servendo l’assist del primo gol e siglando il raddoppio, usando la sciabola e il fioretto, con eguale dimestichezza. Sciorinando numeri da campione e ripiegamenti e chiusure da umile gregario. Talento e concretezza, eclettismo e sapienza tattica, cuore e carattere fanno dell’ex baby prodigio atalantino, dalla faccia pulita, il giocatore dal quale questa squadra non può assolutamente prescindere.Ricky, Jeremy e Jack hanno trascinato la squadra ad una vittoria pesante e prestigiosa che mancava da quasi quattro anni. Con loro il terzo posto diventa possibile. A patto che continuino su questa strada. Inzaghi potrebbe finalmente aver trovato il suo zoccolo duro, attorno al quale porre le basi per confezionare un bel film a tinte rossonere. Con il monumentale Mexes, l’ottimo Rami, il generosissimo Poli, la sicurezza Diego Lopez a completare il cast. Un film da favola. O la favola di un film, che ha registrato, ieri sera, il suo primo ciak.Buona la prima. Avanti così!Giuseppe Morrone

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy