Yonghong Li, vincere un trofeo per “superare” Berlusconi

Yonghong Li, vincere un trofeo per “superare” Berlusconi

L’ex presidente ci mise due anni per il primo successo, Yonghong Li può riuscirci alla prima stagione. Un modo anche per mettere a tacere le polemiche.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

29 trofei in 31 anni. Nessuno come lui, ora e forse mai. Silvio Berlusconi è la storia del Milan e del calcio e raggiungerlo per chiunque è un’impresa pressoché impossibile. Però, un modo per “superare” l’ex presidente per Yonghong Li c’è: vincere la Coppa Italia mercoledì sera a Roma contro la Juventus. Certo una Coppa Italia non è neanche paragonabile a uno Scudetto, ma resta il fatto che prima di ottenere un trofeo Berlusconi impiegò due anni, mentre il numero uno cinese potrebbe raggiungerlo già al primo anno. Il primo successo di Silvio è stato lo Scudetto 1987/88, alla seconda stagione completa, visto che ha acquistato il Milan il 20 febbraio 1986. Insomma, la strada per paragonare i due Presidente è ancora lunghissima e in salita, ma di certo non sarebbe male iniziare così.

Sono epoche differenti, ma alcune similitudini ci sono, scrive Tuttosport. Quando Berlusconi acquistò il Milan, la squadra concluse al settimo posto il campionato, mentre lo scorso anno è arrivata sesta. In estate acquistati diversi giocatori e confermato Niels Liedholm in panchina, per poi esonerarlo. Squadra che arrivò quinta, qualificandosi per la Coppa Uefa. La scorsa estate, invece, rosa rivoluzionata e confermato Vincenzo Montella, salvo poi esonerarlo. Il Milan sta lottando per il sesto posto e una qualificazione in Europa League. Unica differenza sostanziale proprio il cammino in Coppa Italia. Il Milan del 1986/87 venne eliminato dal Parma di Arrigo Sacchi, che proprio in quell’occasione stregò Berlusconi; quello di quest’anno tra tre giorni si giocherà una finale dopo un grande percorso. Poi, alla seconda stagione, Berlusconi vinse lo Scudetto. Vedremo il prossimo anno…

Di certo ottenere il successo darebbe grandissimo entusiasmo, estremamente necessario dopo essersi perso nel corso della stagione, nonostante ce ne fosse in abbondanza la scorsa estate. Inoltre il club recupererebbe anche un po’ di visibilità in campo internazionale. Anche per questo Yonghong Li ha voluto stare vicino alla squadra in questi giorni e soprattutto gli ha voluto parlare per motivarla.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Yonghong Li vuole la Coppa Italia e fa i complimenti alla squadra

Milan, giornata dedicata al settore giovanile per Li Yonghong

Yonghong Li alla squadra: “Con la Juve mi aspetto diate il massimo”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy