Milan, la rimonta Champions passa dalla difesa

Milan, la rimonta Champions passa dalla difesa

Il Milan sogna ancora di raggiungere un posto in Champions League e grazie alla sua difesa potrebbe davvero completare la rincorsa sull’Inter

di matteotesta

Dopo il pareggio nel derby di mercoledì il Milan dista ancora 8 punti dall’Inter e dal quarto posto che garantisce l’accesso diretto alla prossima edizione della Champions League. A 8 giornate dalla fine in molti sono convinti che i rossoneri dovrebbero pensare a consolidare il sesto posto in ottica Europa League piuttosto che puntare a raggiungere nerazzurri ma si sa che la speranza è l’ultima a morire.

Il Milan, in questo finale di campionato, dovrà affrontare ancora Napoli e Atalanta mentre le altre avversarie sono decisamente più abbordabili. L’edizione odierna della ‘Gazzetta dello Sport’ ha trovato nella difesa il punto da cui partire per continuare a credere nella rincorsa Champions.

Innanzitutto Gennaro Gattuso ha trovato l’assetto ideale per il reparto arretrato composto da Davide Calabria, Alessio Romagnoli, Leonardo Bonucci e Ricardo Rodriguez. Nel girone di ritorno questi giocatori sono scesi insieme in campo in 6 partite su 11. Gattuso solo contro il Chievo ha scelto di modificare la linea difensiva inserendo due volti “inediti”, ovvero Fabio Borini e Christian Zapata.

Nel corso dei mesi Calabria si è imposto sulla fascia destra mostrando prestazioni di altissimo livello. Il giovane terzino rossonero è il secondo per numero di cross tra inizio marzo e oggi di tutto il campionato (7 partita). Solo Suso ha fatto meglio. Calabria è inoltre il secondo per contrasti vinti in Serie A. Bonucci e Romagnoli sono invece cresciuti di pari passo diventando una certezza in fase difensiva. Il primo secondo i dati Opta ha subito un solo dribbling nel 2018 e il compagno di reparto viaggia su statistiche molto simili. Al momento l’anello debole della catena sembra Rodriguez, che sebbene si veda poco in fase offensiva resta comunque decisamente importante in quella di copertura.

Il Milan ha inoltre una delle difese più giovani del campionato (25 anni di media) e in queste ultime partite si è dimostrata molto difficile da superare. I rossoneri sono la quarta difesa del campionato nel girone di ritorno con 8 gol subiti in 11 partite giocate (media 0.72). Solo Juventus (1) Napoli (7) e Inter (7) gli sono stati superiori. Non bisogna poi dimenticare che il Milan di Gattuso ha migliorato lo score contro le avversarie dirette. Nel 2018 la squadra di Gattuso ha chiuso la partita senza subire gol contro Roma, Sampdoria e Inter e con una sola rete al passivo contro la Lazio, raccogliendo così 10 punti sui 12 disponibili.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Milan, il confronto tra Montella e Gattuso: Rino vince a mani basse

Milan, quanto amore dai tuoi tifosi: già 1 milione di presenze a San Siro

Milan, comanda Gattuso

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy