Juventus-Milan, da Manchester a Doha: finali da thriller

Juventus-Milan, da Manchester a Doha: finali da thriller

Tutti i 5 trofei assegnati in gara secca tra i bianconeri e il Milan sono finiti ai supplementari o rigori. Ripercorriamo le sfide.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Cinque finali secche, due giocate a Roma e tre in tre continenti diversi: Manchester, Eeast Rutherford negli Stati Uniti e Doha in Qatar. Tutte, però, hanno avuto in comune una cosa: chi ha vinto, ho dovuto sudare più del normale. Quando Juventus e Milan si affrontano in gara secca con una coppa in palio è quasi certo che si assisterà a un thriler che solo all’ultimo istante rivelerà il nome dell’assassino, scrive La Gazzetta dello Sport. Delle cinque sfide giocate, nessuna è finita nei 90′: una vinta dalla Juve ai supplementari, 4 finite ai rigori.

Il primo appuntamento è stato a Roma, nel 1973. Anche allora finale di Coppa Italia. Si gioca in estate, è il 1° luglio e nei 90′ finisce 1-1. I supplementari non modificano nulla e si va, dunque, ai calci di rigore. La Juve ne sbaglia tre, il Milan li segna tutti. Il successo è rossonero. Stranamente sono stati tirati tutti e dieci i rigori, nonostante dopo il settimo il Milan abbia già il successo assicurato.

Trent’anni dopo ci si ritrova a Manchester, con un piatto in tavola molto più ghiotto. Il 28 maggio 2003 Juventus-Milan è la finale di Champions League, prima e unica della storia a essere tutta italiana. I 120 minuti si chiudono sullo 0-0 con poche occasionissime. Ancora una volta si va ai rigori. Qualcuno storce il naso perchè il match non è particolarmente spettacolare, ma l’istantanea di AndrIy Shevchenko che spiazza Gianluigi Buffon per l’ultimo rigore forse ripaga, sicuramente i rossoneri. Il Milan è di nuovo Campione d’Europa.

Tre mesi dopo a East Rutherford, negli States, i bianconeri si prendono una magra consolazione. La Supercoppa Italiana vale come piccola rivincita. I bianconeri sono Campioni d’Italia, i rossoneri hanno vinto la Coppa Italia. È il 3 agosto e ancora una volta i 90′ finiscono 0-0. Nei supplementari sembra smuoversi qualcosa con il gol di Andrea Pirlo dal dischetto, ma David Trezeguet pareggia subito. Ancora rigori. Stavolta vince la Juve, con Ciro Ferrara che segna il penalty decisivo.

Il 2016 vede una doppia sfida. La prima è in Coppa Italia, ancora a Roma, il 21 maggio. È l’unica volta in cui non si finisce ai rigori, ma ci si va davvero molto vicino. A pochi minuti dalla fine del secondo tempo supplementare ci pensa Alvaro Morata a regalare la coppa ai bianconeri. Il 23 dicembre invece si gioca la Supercoppa Italiana, in quanto la Juve ha fatto il double l’anno prima. Giorgio Chiellini porta avanti la Juve, ma Giacomo Bonaventura pareggia i conti, tutto nel primo tempo. Poi tanti errori e di nuovo calci di rigore. Il resto è storia: Paulo Dybala si fa parare il tiro da Gianluigi Donnarumma, Mario Pasalic segna e il Milan vince la sesta Supercoppa Italiana della propria storia, ultimo trofeo dell’era di Silvio Berlusconi. Stasera il sesto atto, potrebbe essere una serata lunga…

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Pasalic: “Milan, la Juventus si batte di squadra”

Tassotti: “Gattuso è speciale, Allegri cambia le partite”

Higuain contro Cutrone, chi la deciderà?

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy