Gazzetta – Milan, ‘Pepe’ in porta: in Europa League c’è Reina

Gazzetta – Milan, ‘Pepe’ in porta: in Europa League c’è Reina

Si avvicina il debutto del ‘trascinatore’, lo spagnolo Pepe Reina, tra i pali della porta rossonera: appuntamento per la prima gara di Europa League

di Daniele Triolo, @danieletriolo

L’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’, parlando del Milan, ha ricordato come, tra meno di due settimane, esordirà ufficialmente in maglia rossonera, in un piccolo stadio del Lussemburgo, “il più anziano ed ingombrante, per personalità, dei giocatori”: contro il Dudelange, giovedì 20 settembre alle ore 21:00, in occasione della prima gara del Girone F di Europa League (clicca QUI per date ed orari di tutte le partite), toccherà infatti al 36enne Pepe Reina difendere i pali della porta milanista.

Gennaro Gattuso, tecnico del Milan, ha infatti già da qualche tempo stabilito le gerarchie tra i suoi estremi difensori: Gianluigi ‘Gigio’ Donnarumma titolare in campionato, Reina nelle altre competizioni di stagioni, ovvero in Europa ed in Coppa Italia. Adesso, il momento dell’ex portiere del Napoli, del Bayern Monaco e del Liverpool è quasi arrivato e ciò gli permetterà di mettere in mostra anche le sue doti tecniche, dopo che, nello spogliatoio, a ‘San Siro‘ ed a Milanello, ha già messo in mostra quelle di trascinatore e di leader carismatico del gruppo.

Chi si trova spesso a contatto con lui, ha sottolineato la ‘rosea’, racconta di una persona che per approccio al lavoro, interpretazione del ruolo, capacità di dialogo e di coinvolgimento sia davvero una spanna sopra gli altri. Reina univa tutte queste qualità a Napoli, dove era titolare in campo e uomo squadra fuori: al Milan è finora stato chiamato in causa per il carisma e meno per il lavoro tra i pali. Difficile, comunque, ipotizzare che il prossimo debutto di Reina comporti una revisione delle gerarchie in porta: il numero 1 resterà Donnarumma, il quale ha raccontato di vivere la concorrenza con lo spagnolo come “un grande stimolo extra”.

Reina, però, va detto, aveva anche detto di aver scelto il Milan per una nuova sfida professionale e non soltanto come guida dei più giovani. Non a caso, forse, sul suo account ‘Twitter‘ ha recentemente postato un articolo di ‘FourFourTwo‘ nel quale si celebra Reina come primo portiere della storia della Premier League nella classifica dei ‘clean sheet‘, ovvero per il numero di volte in cui ha mantenuto la propria porta inviolata. In 285 gare in maglia ‘Reds‘, c’è riuscito in 134 occasioni: più determinante di Petr Čech, Edwin Van der Sar, David Seaman, Thibaut Courtois e Carlo Cudicini.

In attesa dell’esordio, comunque, Reina appare già perfettamente calato e coinvolto nella realtà milanese: va a seguire il figlio agli allenamenti al ‘Vismara‘, centro sportivo dei ragazzi rossoneri dove l’erede è un giovanissimo portiere, ed è il primo a scattare dalla panchina quando c’è da festeggiare. Contro la Roma è stato trascinatore anche nella festa sul campo seguita alla vittoria in extremis. Chi meglio di lui per fare da ‘tutor‘ a Donnarumma, ma anche al giovane (classe 2000) Alessandro Plizzari? Sul possibile dualismo tra i tanti, bravi portieri del Milan, si è espresso anche un grande ex, Christian Abbiati: qui la sua opinione in merito.

++ Guarda Gratis per un mese DAZN!! CLICCA QUI ++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy